Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Telefonia, niente più costi aggiuntivi nelle ricariche

Dopo la segnalazione di Federconsumatori è intervenuta AGCom che ha ordinato la rimozione dei costi aggiuntivi entro 30 giorni

di Giacomo Zito

ROMA - Una grande vittoria per i consumatori. La Federconsumatori fa sapere che, dopo una segnalazione di più di un mese fa ad AGCom e Antitrust, verranno abolite le spese aggiuntive alle ricariche dei cellulari. 

IL PRELIEVO - La federazione descrive questo pagamento aggiuntivo come un “prelievo forzoso”, attuato sulle ricariche da 5 e 10 euro, per le quali il prezzo pagato non si traduce interamente in equivalente credito telefonico utilizzabile. Infatti, un euro viene trattenuto per poter attivare i servizi extra.

IL RISULTATO - Dopo la dovuta segnalazione e i controlli dell’Authority, ora le tre maggiori aziende operanti in Italia (Vodafone, Tim e Wind-Tre) dovranno modificare le loro ricariche affinché il prezzo esposto equivalga ad altrettanto traffico a disposizione dell’utente.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza 6 aprile 2020 10:03

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza

Dal 9 marzo 2020 l’Italia è in una quarantena forzata per contenere l’ondata del virus, ma qualcosa di buono (forse) c’è

ROMA - Quando ne sentivamo parlare, a novembre e dicembre 2019, mentre attraversava e metteva in ginocchio la Cina, il coronavirus ci sembrava solamente una delle tante problematiche estere....

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati