Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Torna Tramonto in Viola per sensibilizzare sulla fibromialgia

La città friulana ospiterà la seconda edizione della manifestazione podistica nata nel 2017

di Giordano D'Angelo

PORDENONE – Domenica 12 maggio, a Pordenone, sarà ancora Tramonto in viola. La città friulana si prepara ad ospitare la seconda edizione, dopo il bel debutto del 2017, di una corsa che si svilupperà in centro storico e lungo le rive del fiume Noncello.

QUANDO - Il 12 maggio è una domenica, e Tramonto in viola nascerà quando il pomeriggio si avvia a diventare sera: la partenza avverrà alle 18.30 da Piazzetta Antonio Calderari, dove sarà collocato anche il traguardo. Il percorso sarà di circa 6 chilometri, una distanza adatta a tutti, anche ai meno allenati.

TRAMONTO VIOLA - Come due anni fa, Tramonto in viola non sarà una gara, ma una corsa aperta a tutti. Anzi, ad essere precisi, non sarà neppure necessariamente una corsa, perché i partecipanti potranno affrontarla con l’andatura che preferiscono: correndo oppure camminando.

UNA BUONA CAUSA - Si correrà per una buona causa: Tramonto in viola nasce infatti per svolgere un’azione di sensibilizzazione nei confronti della Fibromialgia, una malattia cronica e invalidante che colpisce la popolazione di ogni età e della quale la medicina non ha ancora saputo individuare le cause precise.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati