Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Toscana, il Ferragosto fantascientifico al festival delle colline geotermiche

Toscana, il Ferragosto fantascientifico al festival delle colline geotermiche

Si comincia il 15 agosto alle ore 23.00, con lo straordinario Sleeping Concert Dormendo sotto le stelle

di Giordano D’Angelo

FIRENZE - Si comincia il 15 agosto alle ore 23.00, con lo straordinario Sleeping Concert 'Dormendo sotto le stelle', organizzato nella notte di ferragosto al Parco del Mattatoio di Pomarance, con la collaborazione di ElectroPark Festival, una nuova sinergia che porta la musica elettronica, per la prima volta, nel cartellone della kermesse. Le note di Les Giants, Mishah, Ermete Trismegisto, Matteo Saltalamacchia e Confindustrial Sinfonietta accompagneranno il pubblico, addormentato nel verde, fino all’alba. L’immersione nella bellezza e nella pace della natura continua il mattino dopo con un grande omaggio al mondo di Isaac Asimov: alle ore 8.00, nel vicino Boschetto di Gallerone, va in scena Soliloqui positronici, una carrellata di monologhi ispirati ai personaggi creati dall’autore di Io Robot, mentre alla sera (ore 21.30) tutto si sposta allo stadio di Pomarance per Il fuorigioco di Orione ovvero Partitella di pallone per fuggire alla morte, in cui si immagina che un misterioso direttivo di psicologi e ingegneri sottoponga un intero paese a uno strano esperimento sulla felicità. Attraversano tutto il progetto le molte domande identitarie legate al complesso rapporto tra tecnologia e natura che definisce la nostra quotidianità. 

DISTANZE IMPOSSIBILI - La drammaturgia è di Mariagiulia Colace (giovane autrice e attrice protagonista di alcuni degli ultimi spettacoli di Emma Dante) e nasce da un’idea di Marco Pasquinucci e Caterina Simonelli, che sono anche gli interpreti in scena. Il progetto, che proseguirà con altri due spettacoli alla fine di agosto, si intitola Distanze Possibili e, riflettendo sulle nuove e discusse opportunità dell’esplosione telematica sperimentata in questi mesi di emergenza, vuole misurare la distanza tra il presente e un possibile nostro futuro. Una distanza che definisce il percorso minimo tra due punti necessario ad aprire le porte del sogno. Una distanza che è possibilità: possibilità di immaginare, inventare e creare insieme. Il progetto culminerà dal 21 al 27 agosto nell'Arena Geotermica di Enel Green Power a Lardarello con lo spettacolo: L'Imbarazzo dell'infinito: esperienza per spettatore solo. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati