Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Spettacolo

Toscana, il festival 'Amedeo Bassi - La Voce" dal 7 al 10 agosto

Toscana, il festival 'Amedeo Bassi - La Voce" dal 7 al 10 agosto

Un viaggio nei secoli, nel segno della musica classica e della lirica e soprattutto nel ricordo del tenore che incantò il mondo all'inizio del Novecento

di Claudio Carassiti

FIRENZE - Un viaggio nei secoli, nel segno della musica classica e della lirica e soprattutto nel ricordo di Amedeo Bassi, indimenticato tenore che agli albori del Novecento calcò i più importanti palcoscenici d’Europa e d’America. Montespertoli, nel cuore del Chianti fiorentino, torna a rendere omaggio al suo illustre concittadino con il “Festival Amedeo Bassi - La Voce”, in programma da venerdì 7 a lunedì 10 agosto in piazza Machiavelli. Organizzata dal Comune di Montespertoli e dal Teatro popolare d’arte per la direzione artistica di Francesco Giorgi, questa edizione 2020 del festival sarà dedicata alla musica classica e alla sua potenza evocativa in un vero e proprio viaggio tra i secoli, dalle villanelle e le cantate del cinquecento e del seicento napoletano passando per le preziose operine buffe del settecento approdando alle famose arie d’opera dell’ottocento. 

IL PROGRAMMA - Il programma si arricchisce di una sezione dedicata a ''l'altra classica” che ci regalerà una dolce sorpresa con il famoso Quartetto Euphoria (venerdì 31 luglio). La serata conclusiva del festival (lunedì 10 agosto) sarà affidata all’orchestra e corale della nuova filarmonica Amedeo Bassi di Montespertoli e coinciderà con ''Calici di stelle” la nota manifestazione dedicata alla degustazione di vini del territorio. Un’edizione, questa, che ci rivelerà uno scrigno di bellezza racchiuso in delle serate che non mancheranno di farci sognare ad orecchie aperte.

IL COMMENTO - “Nonostante le difficoltà legate all’attuale situazione, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con lo Staff e il Teatro popolare d’arte, è riuscita ad organizzare l’undicesima edizione del Festival Amedeo Bassi. L’edizione di quest’anno si caratterizza per l’impronta lirica di tutte le serate con l’obiettivo di far riscoprire al pubblico un repertorio classico molto divertente, fresco e leggero”, dichiara l’Assessore alla Cultura Alessandra De Toffoli.  E aggiunge Francesco Giorgi, Direttore Artistico: “La proposta che abbiamo elaborato per l’undicesima edizione del festival La Voce - Amedeo Bassi - è un omaggio alla musica classica e alla sua potenza evocativa. Un viaggio tra i secoli dalle villanelle del seicento napoletano passando per le preziose operine buffe del settecento approdando alle famose arie d’opera dell’ottocento. Uno scrigno di bellezza racchiuso in queste serate che non mancheranno di farci sognare ad orecchie aperte".

L'ORCHESSTRA ORPHEUS - Testimonianza di questa direzione è l’allestimento in collaborazione con l’Orchestra Orpheus delle due operette buffe “La serva padrona” di Giovanni Battista Pergolesi e “Il maestro di cappella” di Domenico Cimarosa (domenica 9 agosto), e anche la lirica non mancherà di stupirci con il concerto dedicato alle arie d’opera di Mozart, Donizetti, Rossini e Puccini affidato alle voci del noto baritono Fabrizio Corucci e del soprano Elena Pinciaroli accompagnati dal maestri David Boldrini al piano e Alessio Benvenuti al violino (sabato 8 agosto). 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati