Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Trofeo Balacco-Paponi: a Petritoli su il sipario alla corsa juniores

Trofeo Balacco-Paponi: a Petritoli su il sipario alla corsa juniores

La partenza avverrà alle 15:00 con i corridori che raggiungeranno il chilometro zero posto a Valmir

di Federico Marconi

PETRITOLI (FM) - A Petritoli finalmente è tempo di Trofeo Balacco-Paponi, una delle gare più ambite dai migliori juniores di tutta Italia in programma domenica 9 agosto nel borgo della Valdaso.

GLI SFORZI - Nonostante le problematiche post Covid-19 e il rispetto delle normative vigenti anti-contagio, sono stati profusi tanti sforzi per mettere in cantiere questa corsa e continuare una tradizione consolidata dell’estate ciclistica marchigiana con la regia del Team Studio Moda e di Emanuele Senzacqua (presidente della commissione regionale giudici di gara FCI Marche) con l’alto patrocinio del Comune di Petritoli (assessorato allo sport) e in collaborazione la Pro loco petritolese.

L'INTITOLAZIONE - La corsa è storicamente intitolata alla memoria di Fausto Balacco e Gabriele Paponi, unitamente a Zaccaria Senzacqua, Domenico Romanelli, Giovanni Leoni e Vico Massucci, tutti grandi pionieri del ciclismo a Petritoli.

IL PERCORSO - Il percorso è quello tradizionale tra la Valdaso e il borgo di Petritoli: prima parte pianeggiante tra Valmir e Ortezzano (7 giri) e una seconda più impegnativa con la salita di San Marziale da ripetere tre volte pronta a fare la differenza con un gran premio della montagna in palio al miglior scalatore di giornata.

LA STORIA - Petritoli è stata terra di conquista di tanti giovani campioni che si stanno affermando attualmente nel professionismo a cominciare da Giulio Ciccone (a segno nel 2011, lo scorso anno maglia gialla al Tour de France e vincitore della tappa Lovere-Ponte di Legno al Giro 2019), Giovanni Carboni (vincitore nel 2012, per alcuni giorni in maglia bianca al Giro d’Italia) e Fausto Masnada (secondo nel 2011 dietro Ciccone, vincitore nel 2019 al Giro d’Italia nella tappa Cassino-San Giovanni Rotondo) ma anche nel panorama dilettantistico come Martin Marcellusi (vincitore nel 2018, recentemente in maglia azzurra al Grande Trittico Lombardo e alla Milano-Torino) e Alessandro Verre (trionfatore in solitaria nella passata edizione e quest’anno al debutto nella categoria under 23).

LA PARTENZA - La partenza avverrà alle 15:00 da Petritoli con i corridori (ad oggi 240 iscritti in rappresentanza di 39 società) che raggiungeranno il chilometro zero posto a Valmir per il via agonistico.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati