Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Tuttofood, connubio di sapori tra Pasta di Gragnano e Mozzarella di Bufala Campana

Officiante, in due momenti di degustazione imperdibili, lo chef Danilo Angè

MILANO - Focus su tracciabilità e innovazione e necessità di fare sistema con altri Consorzi italiani per il futuro dei prodotti DOP e IGP: questo il senso della collaborazione che vede il Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP co-protagonista della “cucina di sapori” organizzata dal Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP e dal Consorzio del Grana Padano DOP a Tuttofood (Milano, 6-9 maggio). Un matrimonio del gusto che vede la pasta al centro, perché il prodotto ideale per unire tanti ingredienti, a cui collaborano anche altri Consorzi eccellenti italiani, quali Consorzio Ricotta di Bufala Campana DOP e Prosecco DOC.

LA CERIMONIA – Officiante, in due momenti di degustazione imperdibili, lo chef Danilo Angè, protagonista dell’alta ristorazione milanese e volto noto per programmi televisivi come “La Vecchia Fattoria”, “Verdemattina”, “La prova del cuoco” “Uno Mattina”. Il 7 e 8 maggio, alle ore 13.00 lo vedremo impegnato nella Hall 10, stand M28 L26, a creare un menu ideato per esaltare gli abbinamenti tra la Pasta di Gragnano IGP e i formaggi DOP dei Consorzi: un viaggio tra i sapori del Nord e del Sud in grado di spiegare meglio di tante parole perché al piccolo comune napoletano di Gragnano arrida oggi fama mondiale.

LA PRODUZIONE – «Qui e solo qui, ormai da 4 secoli, si produce pasta con la stessa ricetta: semola di grano duro, acqua che proviene dalle sorgenti dei monti Lattari e il peculiare microclima di questo altopiano della penisola Sorrentina», afferma Aurora Casillo, recentemente eletta Presidente del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, dal barcone al pallone: il razzismo a convenienza 13 luglio 2020 10:02

Calcio, dal barcone al pallone: il razzismo a convenienza

Lo straniero, secondo una diffusa mentalità, è da denigrare solo quando è avversario

ROMA - La coerenza, ce ne stiamo accorgendo, non è cosa di questi tempi. Ciò che oggi sosteniamo strenuamente, domani condanniamo in maniera forte e convinta; senza che questa sia...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid-19: siete preoccupati per una possibile seconda ondata del virus in Italia?

Risultati