Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

UE: obiettivi vincolanti per il 2030 per l'uso dei materiali e l'impronta dei consumi

UE: obiettivi vincolanti per il 2030 per l'uso dei materiali e l'impronta dei consumi

L'UE ha bisogno di obiettivi politici chiari per raggiungere un'economia a emissioni zero

di Silvia de Mari

BRUXELLES - Mercoledì la commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare ha adottato la sua relazione sul nuovo piano d'azione dell'UE per l'economia circolare, con 66 voti a favore, 6 contrari e 7 astensioni.

ECONOMIA CIRCOLARE - I deputati sottolineano che l'attuale economia lineare "prendi-fai-smaltisci" deve essere trasformata in un'economia veramente circolare, basata su una serie di principi chiave come la prevenzione degli sprechi e la riduzione dell'uso di energia e risorse. I prodotti dovrebbero essere progettati in modo da ridurre i rifiuti, le sostanze nocive e l'inquinamento e proteggere la salute umana. I vantaggi per i consumatori di un'economia circolare dovrebbero essere chiariti, affermano.

OBIETTIVI VINCOLANTI - I deputati chiedono obiettivi UE vincolanti per il 2030 basati sulla scienza per l'uso dei materiali e l'impronta di consumo, che coprano l'intero ciclo di vita di ciascuna categoria di prodotto immessa sul mercato dell'UE. A tal fine, sollecitano la Commissione a introdurre nel 2021 indicatori di circolarità armonizzati, comparabili e uniformi per l'impronta dei materiali e dei consumi. La commissione per l'ambiente invita inoltre la Commissione a proporre obiettivi vincolanti specifici del prodotto e / o settoriali per il contenuto riciclato, garantendo al contempo le prestazioni e la sicurezza dei prodotti interessati e che siano progettati per essere riciclati.

I PRODOTTI - I deputati sostengono fermamente l'intenzione della Commissione di ampliare il campo di applicazione della direttiva sulla progettazione ecocompatibile per includere i prodotti non legati all'energia. Insistono sul fatto che la nuova legislazione dovrebbe essere presentata nel 2021. Ciò dovrebbe stabilire principi di sostenibilità orizzontale e standard specifici per prodotto in modo che i prodotti immessi sul mercato dell'UE funzionino bene, siano durevoli, riutilizzabili, possano essere facilmente riparati, non siano tossici, possano essere aggiornati e riciclati, contengono contenuto riciclato e sono efficienti in termini di risorse ed energia.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, quasi tutta Italia in zona rossa: restrizioni troppo dure o necessarie?

Risultati