Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

UE: violazione dei diritti umani in Guinea Conakry e Madagascar

UE: violazione dei diritti umani in Guinea Conakry e Madagascar

Repressione brutale in corso della libertà di parola e proteste di massa in Guinea Conakry

di Silvia De Mari

BRUXELLES - Il Parlamento europeo deplora le violenze in atto nel paese e condanna fermamente le violazioni della libertà di riunione e di parola, nonché i recenti atti di forza bruta da parte del personale di sicurezza contro manifestanti politici, uccisioni e altre violazioni dei diritti umani. Da metà ottobre 2019, ci sono state manifestazioni di massa in Guinea, tra i timori dell'opposizione che il presidente in carica Alpha Condé cercherà di estendere i suoi poteri costituzionali e rimanere nella sua posizione al di là degli attuali mandati presidenziali, che sono limitati a due termini. Anche la risposta del governo agli scoppi è stata pesante, osserva la risoluzione, con un uso eccessivo, indebito e illegale della forza da parte della polizia contro la folla. Le proteste si sono verificate prevalentemente nella capitale Conakry e nella roccaforte dell'opposizione settentrionale Mamou.

MISURE URGENTI - I deputati chiedono al governo guineano di adottare misure urgenti per garantire il rispetto del diritto di manifestare liberamente e sollecitare tutte le parti interessate a impedire che le tensioni e la violenza si intensifichino ulteriormente. Chiedono inoltre che le autorità investigino e perseguano, secondo gli standard internazionali, i membri delle forze di sicurezza contro le quali vi siano prove di responsabilità penale.

MADAGASCAR - In risposta al gran numero di bambini lavoratori nelle miniere malgasce, i deputati ricordano alle autorità del paese "la loro responsabilità di difendere i diritti dei bambini e garantirne la sicurezza e l'integrità". Esortano l'UE e i suoi Stati membri a collaborare con il Madagascar per sostenerli nell'adozione e attuazione della legislazione, delle politiche, dei bilanci e dei programmi che "contribuiscono alla piena realizzazione di tutti i diritti dei minori", mentre chiedono alla delegazione dell'UE nel paese di mantenere monitorare la situazione.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, quasi tutta Italia in zona rossa: restrizioni troppo dure o necessarie?

Risultati