Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

UE: violazioni dei diritti umani in Eritrea, Nicaragua e Arabia Saudita

UE: violazioni dei diritti umani in Eritrea, Nicaragua e Arabia Saudita

Il Parlamento europeo ha adottato tre risoluzioni sulla situazione dei diritti umani in Eritrea, Nicaragua e Arabia Saudita

di Alessia Salmoni

BRUXELLES - Il Parlamento chiede che tutti i prigionieri di coscienza in Eritrea, in particolare il cittadino svedese Dawit Isaak e molti altri giornalisti detenuti dal settembre 2001, siano rilasciati immediatamente e senza condizioni. Invita le autorità eritree a fornire immediatamente informazioni riguardanti il ​​luogo in cui si trova e il benessere del signor Isaak e a concedergli l'accesso ai rappresentanti dell'UE, dei suoi Stati membri e della Svezia, al fine di stabilire le sue esigenze sanitarie e qualsiasi altro supporto di cui potrebbe aver bisogno .

VIOLAZIONE DEI DIRITTI - I membri condannano inoltre, con la massima fermezza, le violazioni sistematiche, diffuse e gravi dei diritti umani dell'Eritrea e sollecitano il governo del paese a porre fine alle detenzioni dell'opposizione, dei giornalisti, dei leader religiosi e dei civili innocenti. Fanno inoltre appello all'Unione africana, in quanto partner dell'UE che si è esplicitamente impegnato a sostenere i valori universali della democrazia e dei diritti umani, affinché intensifichi la sua attività in relazione alla deplorevole situazione in Eritrea.

IN NICARAGUA - I deputati condannano i tentativi di adottare la legge incostituzionale sulla regolamentazione degli agenti stranieri, la legge speciale sulla criminalità informatica e la legge sui crimini ispirati dall'odio, e invitano l'assemblea nazionale del Nicaragua a respingerli. Il testo sottolinea che, se approvate, queste leggi forniranno al governo di Daniel Ortega un nuovo strumento repressivo per mettere a tacere non solo i suoi critici, ma qualsiasi individuo o organizzazione che riceve finanziamenti stranieri. Ciò, a sua volta, porterà più persone a cadere vittime dell'attuale campagna repressiva gestita dallo stato e intensificherà il clima più ampio di intimidazioni e minacce, "portando a inaccettabili violazioni dei diritti umani in Nicaragua", afferma la risoluzione.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Vaccino anti-Covid: ti immunizzerai quando il vaccino sarà disponibile per tutti?

Risultati