Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Un "hacker etico" indovina la password dell'account Twitter di Trump

Un "hacker etico" indovina la password dell'account Twitter di Trump

Era maga2020!, acronimo del motto della campagna per le presidenziali. Ringraziano i servizi segreti

di Giacomo Zito

ROMA - Ci è riuscito al quinto tentativo e appena ha potuto ha avvisato la Casa Bianca e i servizi segreti per allarmarli sulla falla di sicurezza. Così un esperto di sicurezza informatica olandese è riuscito a entrare nell'account Twitter di Donald Trump, presidente degli Stati Uniti e candidato del Partito Repubblicano per la prossima legislatura. Per farlo gli è bastato indovinare la password, "maga2020!", acronimo del motto "Mage America Great Again".

LA SCOPERTA - "Mi aspettavo che dopo il quarto mi bloccassero o che almeno mi chiedessero di fornire ulteriori informazioni" ha raccontato il 44enne Victor Gevers al quotidiano olandese De Volkskrant. Senza cambiare nulla delle informazioni del profilo si è subito adoperato per informare chi di dovere e allertarli sulla possibilità che il profilo venisse hackerato da qualche malintenzionato. In un primo momento non ha ricevuto nessuna risposta, nonostante avesse scritto allo staff della campagna elettorale, alla sua famiglia, taggando anche la Cia, l'Fbi, e la Casa Bianca.

IL RINGRAZIAMENTO - Poi, il giorno dopo, viene a scoprire che finalmente il profilo era stato protetto da una doppia autenticazione, così da renderlo più sicuro. A 48 ore dalla scoperta viene quindi contattato dai Servizi Segreti che lo avrebbero ringraziato per l'allarme, racconta l'olandese. 

LA PRIMA VOLTA - Il rinominato "hacker etico" non è la prima volta che riesce in questa impresa. Già nel 2016 aveva indovinato la password del profilo di Trump, altrettando prevedibile, e aveva cercato di avvisare chi di dovere ma senza ricevere alcuna risposta. In quel caso si trattava di "youarefired" ('sei licenziato') il tormentone di The Apprentice, il reality show condotto da Trump.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati