Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Un nuovo Rinascimento a Villa dei Vescovi

Un nuovo Rinascimento a Villa dei Vescovi

Tre appuntamenti in settembre per riscoprire “la vita sobria”

di Federico Marconi

PADOVA - Villa dei Vescovi, Bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Luvigliano di Torreglia (PD), nelle domeniche 8, 22 e 29 settembre, ospiterà tre appuntamenti per riscoprire in chiave contemporanea i benefici di una “vita sobria”, e per ritrovare l’armonia con arte, cultura e natura, dedicando più tempo a noi stessi, al benessere del corpo e della mente.

LA VILLA - La Villa sui Colli Euganei, concepita dal letterato veneziano Alvise Cornaro nel Cinquecento come una perfetta sintesi della cultura umanistica in cui architettura e natura si fondono, rappresenta il luogo ideale in cui accogliere tre eventi che hanno l’obiettivo di rimettere la salute e l’equilibrio psicofisico al centro del nostro tempo libero e del nostro stile di vita, attraverso incontri, testimonianze del passato e del presente e grazie alla riscoperta della scrittura a mano libera e in corsivo, prezioso strumento di pensiero e di interpretazione della realtà. Perché, per citare il dottor Franco Berrino, noto medico patologo ed epidemiologo che aprirà la serie di incontri nella Villa sabato 8 settembre, «Circa la salute non c'è nulla da imparare. Serve ricordare».

IL RACCONTO - Racconta Silvia Ferri de Lazara, Property Manager di Villa dei Vescovi: «Le attività che qui si svolgono, si ricollegano al concetto di otium creativo, pensato per chi ricerca nella bellezza e serenità del contatto con la natura un momento di arricchimento e distacco dalla frenesia di tutti i giorni. Ancora oggi, visitatori, turisti, e amanti delle bellezze d’Italia amano immergersi in questo luogo ricco di storia e tradizioni»

IL PRIMO EVENTO - Il primo evento, “La vita sobria. Da Alvise Cornaro a Franco Berrino”, previsto domenica 8 settembre dalle 9.30 alle 19.30, costruirà un ponte ideale tra Alvise Cornaro, l’illuminato “regista” di Villa dei Vescovi, e il dottor Franco Berrino.  Il trait d'union è il trattato “De la vita sobria” (1558), in cui Cornaro, geniale precursore di questi temi, propone un modello di vita caratterizzato da un’alimentazione ordinata, astensione dagli eccessi ed equilibrio dello spirito in armonia con la natura: «La sobrietà – scrive Cornaro – fa i sensi purgati, il corpo liggiero, l’intelletto vivace, l’animo allegro, la memoria tenace, i movimenti spediti, le azzioni pronte e disposte».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati