Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Un viaggio nel gusto nei Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol

Una vacanza in un hotel Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol è anche un viaggio nella cultura gastronomica

di Martina Turco

ALTO ADIGE – La cucina d’eccellenza è una delle caratteristiche comuni a tutti gli hotel del gruppo Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol. Ingredienti selezionati di altissima qualità, ricette tradizionali con un tocco moderno, piatti semplici ma ricercati, combinazioni insolite per intenditori gourmet. La vacanza in un hotel del gruppo Belvita abbraccia tutti i sensi, con un’attenzione in particolare proprio all’offerta gastronomica, dove il gusto è sempre coniugato al benessere degli ospiti.

IL RISULTATO - Come si ottiene una qualità così elevata? A questo interrogativo risponde Stephan Pramstrahler, proprietario e chef di cucina del Belvita Romantik Hotel Turm, 5 stelle a Fiè allo Sciliar in Alto Adige, caratterizzato dalle antiche torri e panorama mozzafiato. Qui la passione per la cucina si tramanda in famiglia: «Mia mamma e anche mia nonna erano delle bravissime cuoche e ho ereditato da loro questa passione. L’influenza del vissuto è provata dal fatto che anche dopo anni di esperienza rimangono nella mente i sapori dell'infanzia, che per me sono i dolci alla cannella. Io ho scelto di fare lo chef perché con la cucina si possono far felici le persone, in questo senso ogni giorno possiamo regalare delle emozioni piacevoli ai nostri ospiti. Quando il prodotto diventa più importante del cuoco penso che si sia sulla strada giusta per raggiungere una cucina di livello». Il menu di questo ristorante, come in tutti i Belvita, riserva sempre una grande importanza al territorio e alla tradizione «Io vedo la cucina altoatesina come un incontro di due culture gastronomiche» continua Stephan Pramstrahler «questo incontro fra cucina austro-ungarica e mediterranea con i prodotti tradizionali offre una varietà infinita di sapori unici. Un esempio? I "Schlutzkrapfen", tipiche mezzelune di segale ripieni di spinaci d'ortica».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, dal barcone al pallone: il razzismo a convenienza 13 luglio 2020 10:02

Calcio, dal barcone al pallone: il razzismo a convenienza

Lo straniero, secondo una diffusa mentalità, è da denigrare solo quando è avversario

ROMA - La coerenza, ce ne stiamo accorgendo, non è cosa di questi tempi. Ciò che oggi sosteniamo strenuamente, domani condanniamo in maniera forte e convinta; senza che questa sia...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid-19: siete preoccupati per una possibile seconda ondata del virus in Italia?

Risultati