Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Una forma diffusa di demenza vede nuove cure

Una forma diffusa di demenza vede nuove cure

Le buone notizie da Oslo al Congresso della European Accademy of Neurology

di Stefania Abbondanza

OSLO - Da Oslo al Congresso della European Accademy of Neurology arriva la notizia che ci sono nuove possibilità di cura per i malati affetti da demenza frontotemporale. Giacomo Koch, neurologo e direttore del Laboratorio di Neuropsicofisiologia sperimentale della Fondazione Santa Lucia, ha spiegato: «La demenza frontotemporale ha caratteristiche diverse dalla malattia di Alzheimer nonostante spesso vengano confuse con la conseguenza di diagnosi tardive e trattamenti non idonei. A differenza dell'Alzheimer, la demenza frontotemporale colpisce in maniera selettiva alcune parti del cervello, prevalentemente lobo frontale e temporale, e dal punto di vista clinico i sintomi non interessano la memoria ma il comportamento: i malati cambiano personalità, diventano disinibiti, apatici o irritabili. In alcuni casi presentano deficit del linguaggio molto spiccati, forme di afasia progressiva con perdita della capacità di parlare e, in altri, anche un deficit intellettivo, la demenza semantica che comporta un'erosione di tutte le conoscenze acquisite nel corso della vita».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati