Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

USA, i musei si scambiano omaggi floreali

USA, i musei si scambiano omaggi floreali

Tutto è cominciato quando la New-York Historical Society ha mandato alla Renwick Gallery di Washington l'immagine di un ramo di fiori di melo

di Giacomo Zito

ROMA – All'appuntamento con la primavera, centinaia di musei americani chiusi per l'emergenza coronavirus hanno cominciato a scambiarsi omaggi floreali e botanici basati su opere delle loro collezioni. Tutto è cominciato quando la New-York Historical Society ha mandato alla Renwick Gallery di Washington l'immagine di un ramo di fiori di melo del pittore americanoMartin Johnson Heade.

L’ESEMPIO – Centinaia di altri musei hanno popolato i loro account Instagram online con immagini di fiori e messaggi di sostegno ad altre parallele istituzioni: tra questi il Metropolitan Museum of Art, il Guggenheim, Cooper Hewitt, la Frick Collection, e il New Museum a New York, la rete dello Smithsonian a Washington, il Lacma di Los Angeles, il Field Museum e il Museum of Contemporary Art, entrambi di Chicago, lo High ad Atlanta.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati