Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Vacanza a tema “wine” in Alto Adige all’Hotel Terme Merano

Vacanza a tema “wine” in Alto Adige all’Hotel Terme Merano

L’invito alle manifestazioni meranesi come la 132^ Festa dell’Uva a Merano

di Caterina Scardigno

MERANO – La fine dell’estate, l’avvicinarsi dell’autunno. È proprio questo il momento migliore per visitare l’Alto Adige e scoprire uno dei prodotti più pregiati e iconici del territorio: il buon vino. L’Hotel Terme Merano, durante il periodo della vendemmia invita gli ospiti a varie iniziative legate al nettare degli dei, fra cui la visita guidata alla storica Cantina del Castello Rametz con degustazione, la tradizionale Festa dell’Uva di Merano e il Merano WineFestival, di cui l’hotel in riva al Passirio è una delle location di degustazioni e convegni.

IL MONDO DEL VINO - Per immergersi nell’affascinante mondo del vino, proprio durante il momento celebrato fin dagli albori di questa secolare pratica ovvero il periodo della vendemmia, l’Hotel Terme Merano offre ai propri ospiti un'escursione guidata alla Cantina del Castello Rametz, in cui la produzione di vino è documentata già dal Duecento. Ogni mercoledì nei mesi di settembre e ottobre gli ospiti sono accompagnati in una piacevole passeggiata che, seguendo il percorso del "sentiero Sissi", raggiunge la tenuta del Castello Rametz dove oltre alla visita del vigneto e delle cantine, tra queste la cantina in pietra del 18° secolo con botti in rovere e la cantina barrique del 12° secolo, anche quella al museo del vino con degustazione di vini tipici qui prodotti. Appuntamento imperdibile per amanti del vino, quest'escursione autunnale può far scoprire anche la bellezza autunnale di Merano.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati