Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Vacanze autunnali nei masi vinicoli di Gallo Rosso

La cultura del vino altoatesino vissuta in prima persona

di Martina Turco

BOLZANO – Quando in Alto Adige le foglie iniziano ad ingiallire e l’autunno si affaccia per fare il suo ingresso con temperature più confortevoli è tempo di raccolta per il prezioso frutto dell’uva. In questo periodo trascorrere una vacanza in un maso vinicolo Gallo Rosso è particolarmente interessante, perché gli ospiti possono contribuire al raccolto e alla vinificazione, imparando con l’aiuto del contadino ciò che bisogna sapere riguardo al processo che dall’uva porta al vino.

ESCURSIONI - Passeggiare e fare escursioni in bicicletta in questa stagione è particolarmente indicato perché le temperature gradevoli consentono di trascorrere fuori l’intera giornata. L’Alto Adige è una terra molto fortunata per la produzione di vino. La sua posizione geografica, infatti, tra clima alpino e mediterraneo, la barriera naturale contro i venti freddi formata dalle Alpi del nord, i pendii tra i 200 e i 1000 metri sopra il livello del mare, la temperatura media di 18° C e le circa 1800 ore di sole all’anno creano una combinazione perfetta per il nettare divino ricercato in tutto il mondo. Gewurztraminer, Schiava, Lagrein sono vini conosciuti ed apprezzati ovunque.

GLI OSPITI - Gli ospiti dei masi vinicoli Gallo Rosso hanno l’opportunità di sperimentare da vicino l’entusiasmante lavoro della viticoltura: la vendemmia, i torchi e, perché no, anche la condivisione di un buon bicchiere di vino novello o dell’annata precedente.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati