Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Vacanze “con gusto” sulle vette di Kitzbühel.

Vacanze “con gusto” sulle vette di Kitzbühel.

Una food experience unica per scoprire gli angoli più affascinanti della località austriaca

di Bianca Franchi

KITZBÜHEL - Tra ristoranti tradizionali, baite “ruspanti” e cucine pluripremiate (per un totale di 16 cappelli – Gault Millau) Kitzbühel, la “Regina delle nevi” che anche d’estate dà il meglio di sé, non ha rivali nemmeno in campo gastronomico. Canederli, Käsekreiner (i würstel al formaggio), Kasspatzln (i gnocchetti al formaggio), Kaiserschmarren (una sorta di crèpe scomposta cosparsa di zucchero a velo e servita con marmellata di mirtilli rossi, composta di mele o di prugne), rosticciata “Gröstl” e strudel di mele... in questo angolo di Tirolo l’offerta food è una gioia per gli occhi e per il palato.

L’ESPERIENZA - Fino al 7 ottobre Kitzbühel offre agli amanti delle “escursioni gourmet” una gustosissima esperienza: il “Tour delle 3 portate”, un viaggio culinario che combina camminata e buon cibo durante il quale poter scoprire non solo i più affascinanti angoli di questo paradiso naturale ma anche le delizie del palato più buone e tradizionali. Attraverso le montagne a sud di Kitzbühel, dalla suggestiva BichlAlm – top location dove il tempo rallenta e da cui poter godere di un incredibile panorama sulle Alpi – passando per il Wildpark Aurach, territorio di cervi, linci, yak e molti altri animali (nonché di un ottimo ristorante...), fino ad arrivare all’incredibile guesthouse Hallerwirt, una “heritage farm” di oltre 300 anni tipicamente tirolese che porta indietro nel tempo sia per lo stile che per i sapori dei suoi piatti preparati con cura e con prodotti locali.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati