Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Venezuela: il Parlamento europeo chiede ulteriori sanzioni

Venezuela: il Parlamento europeo chiede ulteriori sanzioni

Nicolás Maduro dovrebbe essere ritenuto direttamente responsabile dell'uso indiscriminato della violenza

di Giulio Calenne

BRUXELLES  - Conformemente all'ultimo rapporto dell'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, i deputati ritengono direttamente responsabile Nicolás Maduro, "così come le forze armate e di intelligence al servizio del suo regime illegittimo, per l'uso indiscriminato della violenza per reprimere il processo di transizione democratica e ripristino dello stato di diritto in Venezuela ". Nella risoluzione, adottata con 455 voti a 85 e 105 astensioni, ribadiscono il loro pieno sostegno "al legittimo presidente ad interim Juan Guaidó".

SANZIONI - I deputati chiedono al Consiglio di adottare ulteriori sanzioni nei confronti delle autorità statali responsabili delle violazioni dei diritti umani e della repressione. Le autorità dell'UE devono limitare i movimenti di queste persone, congelare i loro beni e sospendere i visti, nonché quelli dei loro parenti più stretti.

IL PROCESSO - Sostengono il processo agevolato in corso condotto dalla Norvegia per trovare una via d'uscita dall'attuale stallo e accolgono con favore l'accordo di entrambe le parti di avviare un dialogo di pace che dovrebbe creare le condizioni per elezioni presidenziali libere, trasparenti e credibili. Nella sua dichiarazione a nome dell'UE sul Venezuela, l'alto rappresentante Federica Mogherini ha avvertito che l'UE amplierà ulteriormente le sue misure mirate contro le autorità responsabili se non ci sono risultati concreti dai negoziati in corso.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati