Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Violazione dei dati personali, il 25 novembre su piattaforma Digeat

Violazione dei dati personali, il 25 novembre su piattaforma Digeat

Il confronto tra dpo e rdc di pa e aziende nel forum di Anorc

di Bianca Franchi

ROMA - Assicurare un adeguato livello di protezione contro le minacce informatiche è la nuova sfida che vede coinvolte amministrazioni pubbliche e aziende. Per mettere in sicurezza i dati e la loro gestione è necessario un costante percorso di miglioramento affidato alle cure di professionalità specifiche. È importante, infatti, non solo conoscere gli ultimi aggiornamenti in materia, ma anche saper attuare controlli di natura tecnologica, organizzativa e procedurale.

IL FORUM NAZIONALE - Giovedì 25 novembre si terrà il Forum nazionale dei DPO e Responsabili della Conservazione ideato e promosso da ANORC (l'Associazione nazionale Operatori e Responsabili della Custodia di contenuti digitali) organizzato da Digital e Law e trasmesso gratuitamente in diretta su piattaforma DIG.eat. 

IL CONFRONTO - Il Forum intende proprio favorire un confronto pratico su problemi di grande rilevanza tra Data Protection Officer (Dpo) e Responsabili della Conservazione (Rdc) invitati a confrontarsi sull'esperienza maturata nel campo, per quanto attiene nello specifico la gestione di attacchi informatici e data breach. L'incontro sarà l'occasione per condividere le best practices utili a gestire e comunicare in maniera adeguata gli eventi legati alle minacce più comuni, in ambito pubblico e privato.

LE DICHIARAZIONI - Sull'evento il Centro di ricerca ReCEPL e la cattedra Jean Monnet Protech ha dichiarato: "L'idea della protezione dei dati personali non si limita al loro trattamento legal compliance, ma si estende propriamente alla loro sicurezza, intesa come protezione dagli attacchi informatici. Il fenomeno del data breach colpisce tutte le realtà imprenditoriali e professionali: è necessario esserne consapevoli e mettere in campo tutti gli strumenti idonei ad evitarlo. In ragione di ciò l'evento Anorc rappresenta un momento indispensabile per l'acquisizione di competenze essenziali ai fini della salvaguardia del patrimonio dati funzionale all'esercizio della propria attività". L'associazione Galileo ha fatto sapere che "sostiene l'evento di Anorc perché lo ritiene interlocutore di primo livello sul tema della protezione da minacce informatiche di Pubblica amministrazione e aziende. Il think tank con sede nel Principato di Monaco è impegnato nello studio e nell'analisi di questa delicata e centrale issue".

L'ADESIONE - Il Centro ricerca Themis ha motivato così la propria adesione: "Aderiamo con piacere all'iniziativa di Anorc perché affronta concretamente la sicurezza informatica con una pluralità di competenze, che riteniamo l'approccio vincente in questa sfida- ha dichiarato Isabella Corradini, presidente del Centro Ricerche Themis, che sarà anche tra i relatori- Fare crescere la consapevolezza digitale è oggi fondamentale se vogliamo contrastare le minacce informatiche in modo efficace, lo dimostra il fatto che molti attacchi sono legati al fattore umano. Ecco perché è importante partecipare all'iniziativa Anorc".

IL PROGRAMMA - Il Forum sarà diviso in due parti: una sessione mattutina (10-12.30) più istituzionale, introdotta dal dottor Alessandro Selam, direttore di ANORC, e moderata dall'avvocato Lisi, Presidente di ANORC Professioni e una pomeridiana (15-18) moderata dagli avv.ti Luigi Foglia, segretario generale di ANORC e Sarah Ungaro, Vice presidente di ANORC Professioni, che vedrà un confronto tra Responsabili della Conservazione, Data Protection Officer, Responsabili della Gestione documentale (Rgd) e Responsabili Transizione Digitale (Rtd) operanti sia in ambito istituzionale che privato. L'evento andrà in onda in diretta streaming sulla piattaforma www.digeat.it. La partecipazione è gratuita previa iscrizione alla piattaforma.

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Quirinale, Mattarella saluta: super partes o sarà crisi 13 dicembre 2021 10:01

Quirinale, Mattarella saluta: super partes o sarà crisi

L’elezione del 13° Presidente della Repubblica si presenta come una delle più delicate

ROMA - Il 3 febbraio 2022 si chiuderà ufficialmente il settennato di Sergio Mattarella, che saluterà il Quirinale dopo aver dato mandati per quattro Governi (Gentiloni, Conte I, Conte...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio: alla luce degli evidenti errori arbitrali, sarebbe giusto espandere l'utilizzo del VAR in ogni competizione calcistica?

Risultati