Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Wgc: F. Molinari supera anche Casey

Wgc: F. Molinari supera anche Casey

Grande prova di Tiger Woods che ha eliminato Rory McIlroy

di Valerio Cruciani

AUSTIN - Francesco Molinari ha offerto un’altra grandissima prestazione anche gli ottavi di finale: ha travolto Paul Casey (5/4) ed è entrato nei quarti del WGC-Dell Technologies Match Play dove affronterà una nuova difficile sfida con Kevin Na, che ha eliminato a sorpresa Justin Rose (2 up), numero due mondiale.

IL PERCORSO - Sul percorso dell’Austin CC, ad Austin nel Texas, nel secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championships, il minicircuito mondiale, le cui gare sono di livello successivo solo ai major, è stata anche la giornata di Tiger Woods, che ha sconfitto Rory McIlroy (2/1) e non nasconde le sue intenzioni di imporsi per la quarta volta nell’evento. E’ nella parte bassa del tabellone e un incrocio con Molinari potrà eventualmente avvenire solo in finale. Prossimo avversario di Tiger sarà Lucas Bjerregaard che non dato possibilità a Henrik Stenson (3/2).

IN APERTURA - Casey ha provato a sorprende Molinari con un birdie in apertura, ma è stato il solo momento in cui è rimasto in vantaggio. L’azzurro ha iniziato a macinare il suo gioco, ha pareggiato subito con la stessa moneta ed è andato avanti alla terza buca per non essere più raggiunto. Il margine è diventato di 2 up all’ottava poi il crescendo risolutivo dalla 12ª alla 14ª in cui con un par e due birdie ha firmato il passaggio ai quarti. Molinari ha portato a nove i successi consecutivi in gare di match play dopo i cinque nell’ultima Ryder Cup, record assoluto per un giocatore europeo.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati