Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Wikipedia compie 20 anni: "Conoscenza è via per la pace"

Wikipedia compie 20 anni: "Conoscenza è via per la pace"

La piattaforma di conoscenza condivisa è nata il 15 gennaio 2001 e dopo due decadi ha ancora la forza per rinnovarsi

di Alessia Salmoni

ROMA - Sono passati 20 anni dal 15 gennaio 2001 quando andò online per la prima volta Wikipedia, la più rinomata enciclopedia disponibile online. Venti anni in cui la piattaforma di conoscenza condivisa continua a godere di ottima salute con i suoi 55 milioni di articoli scritti, tutti da volontari, in oltre 300 lingue. Come commento per il compleanno, il fondatore Jimmy Wales ha voluto dedicare un pensiero al suo progetto in un tweet: "L'unica via a lungo termine per la pace, la prosperità e la libertà è la conoscenza". Con un codice etico molto stretto, Wikipedia continua a sopravvivere solo grazie ai contributi dei suoi sotenitori. Zero pubblicità, nessun cookie per rivendere i dati degli utenti e tante campagne volte a favore della libertà di rete. Ora la piattaforma, controllata dalla Wikimedia Foundation, deve affrontare una nuova sfida. A seguito di alcune accuse di sessismo e per problemi legati all'editing delle sue voci a breve dovrbbe essere pubblicato un nuovo codice etico per cercare di controllare meglio ciò che viene pubblicato.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati