Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

YouTube contro AdBlock

YouTube contro AdBlock

Le nuove linee guida di YouTube per bloccare i clienti che non vedono le pubblicità

di Martina Turco

ROMA - YouTube cambia le proprie linee guida per poter impedire l’accesso agli utenti che non vedono le pubblicità. O, meglio, potrebbe farlo. A lasciarsi l’onere della discrezionalità è la stessa azienda della famiglia Google che, dal 10 dicembre, «potrebbe impedire l'accesso del vostro account Google se ritiene, a sua discrezione, che la fornitura del servizio non sia più redditizia da un punto di vista commerciale».

LE LINEE GUIDA - Le nuove linee guida dell’azienda entreranno in vigore proprio il 10 dicembre e potrebbero segnare un punto di svolta. Tra i primi destinatari di questa presa di posizione c’è AdBlock, la nota estensione di Chrome che blocca tutte le pubblicità sui siti internet che si visitano - tra cui i video promozionali di Youtube.

I SOSTENITORI - A sostenere la decisione dell'azienda i molti attori del servizio di streaming video che, a causa delle pubblicità bloccate, hanno visto precipitare i propri guadagni. Molti gli "Youtubers", infatti, da sempre schierati contro l'estensione di Google Chrome e di tutti i servizi simili sugli altri browser.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati