Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Adria Rally Show 2021, attese anche le "storiche"

Adria Rally Show 2021, attese anche le "storiche"

Ultimi giorni di iscrizioni aperte per la gara (chiusura il 3 febbraio), per iscriversi all’evento, che ha già conosciuto diverse adesioni di spessore

di Stefania Abbondanza

ROVIGO - Ultimi giorni di iscrizioni aperte ad ADRIA RALLY SHOW, in programma dal 12 al 14 febbraio. E’ infatti fissato al 3 febbraio alle ore 24.00, il termine ultimo per far arrivare all’organizzazione la propria adesione, comprese le vetture storiche, che certamente anche loro in circuito, troveranno soddisfazione nelle performance o magari l’Adria Rally Show sarà utile per un test o una presentazione 2021, in vista della ripresa della stagione. Le vetture storiche sono ammesse soltanto in configurazione rally, per cui vi è la possibilità ai loro interpreti rallisti di poter saggiare le potenzialità del circuito del Veneto, che peraltro da questi giorni sta conoscendo il rifacimento di ampia parte del manto del manto stradale, in modo tale da presentare ai piloti un palcoscenico ancora più tecnico, affascinante e spettacolare.

I PARTECIPANTI - Vi sono intanto già adesioni importanti, da Piero Longhi (Renault Clio S1600), Fabrizio Fontana (Ford Fiesta WRC Plus), poi hanno aderito in questi giorni due giovani “di nome” come Alberto Battistolli, il figlio di “Lucky” (Skoda Fabia R5) impegnato nel 2021 nei Campionati Iridati della FIA e promessa dell’automobilismo Italiano. Anche il milanese Simone Miele (Skoda Fabia R5) impegnato da diverse stagioni nel Campionato Italiano WRC con ottimi risultati, ha annunciato di essere ad Adria. Non mancherà Giacomo Ogliari (Citroen C3 R5), reduce da un “ACI RALLY MONZA WRC E MONTECARLO WRC” da grandi firme e convinto estimatore delle gare di “rally show”, Andrea Casarotto presente su Renault Clio S1600, Paolo Benvenuti (Skoda Fabia R5), sarà la prima volta ad Adria per il velocissimo reggiano Roberto Vellani (Skoda Fabia R5), poi vi saranno anche i Bresciani Luca Tosini (Skoda Fabia R5) ed Ermanno Dionisio (Citroen DS3). PA Racing ha annunciato la presenza di ben 7 vetture R5 da iscrivere (3 Polo e 4 Skoda) e HK Racing con altre 5 R5, oltre al Team Munaretto con ulteriori 5 vetture allo start. Non è ancora stata formalizzata, ma parrebbe essere dell’entry list anche l’equipaggio Fabio Angelucci/Massimo Cambria con una Ford Fiesta WRC by Step-Five. Altro equipaggio a bordo di una Fiesta WRC 1.6 è quello composto da Matteo Bergamo e Giorgio Simion. Anche Maurizio Enrico ed Tortone saranno della partita a bordo di una Skoda Fabia R5 2021 edition, “nuova di pacca”, come si suol dire, che dovrebbe arrivare in Italia soltanto 24 ore prima delle verifiche ante-gara del Rally Show. Pedersoli/Tomasi, vincitori della scorsa edizione, dovrebbero essere anche loro della partita a bordo di Citroen DS3 WRC. Tra le autostoriche vetture più performanti già iscritte, La Porsche di Ferrato/Marconi e la fantastica BMW M3 di Cesaro/ Lazzaretto.

EVENTO A PORTE CHIUSE - L’evento si svolgerà “a porte chiuse”, nel rispetto delle indicazioni normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2. Pertanto, si invitano appassionati ed interessati ad astenersi dal recarsi al circuito, il cui accesso sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario federale vigente.

LE DIRETTE TV E WEB - Non saranno comunque disattese le aspettative degli appassionati di motorsport, in quanto l’organizzazione dell’evento ha previsto una diretta televisiva in grande stile, come per l’edizione 2020. Sarà attivata parallelamente alla diretta televisiva anche una diretta streaming sui canali social. Un grande impegno di comunicazione ed un lavoro imponente come venne ideato nella passata edizione, i cui dettagli saranno rivelati le prossima settimana.

LE PROVE SPECIALI - Sul piano tecnico, i concorrenti che accetteranno la sfida di Adria si troveranno di fronte ad un circuito in ampia parte rinnovato, quindi le “piesse” che verranno ricavate saranno diverse dal passato, con ben 70 chilometri di distanza competitiva in due giorni di sfide, al sabato ed alla domenica. Le novità proposte nel tracciato dell’Adria International Raceway saranno saggiate per la prima volta proprio dai rallisti in gara ed il disegno delle varie “Piesse” è già fruibile nel sito web dell’evento. 

IL PROGRAMMA DI GARA . Balza all’occhio, scorrendo il programma e la tabella tempi e distanze, che si avvierà a correre, venerdì 12 febbraio, dalle 20,01, l’orario in cui sventolerà la bandiera di partenza e subito sarà “battaglia” con la “Qualifyng stage” di quasi cinque chilometri, dove i concorrenti saranno subito impegnati in sfide accese con il fascino della “notturna”. Si riprenderà poi l’indomani, sabato 13 febbraio con la prima tappa dalle 10,00 alle 17,00 e domenica 14 la giornata finale, dalle 10,00 alle 13,36, con l’ultima sfida nel tracciato karting che sarà disputato in senso inverso di partenza, dal concorrente con il numero più alto al più basso, questo per incentivare lo spettacolo e l’attesa per conoscere poi il vincitore assoluto.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coprifuoco: lasciarlo alle 22:00, posticiparlo o toglierlo?

Risultati