Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Comunali Roma, Gualtieri vince primarie Pd con il 60% dei voti

Comunali Roma, Gualtieri vince primarie Pd con il 60% dei voti

I dati, ancora parziali, danno il candidato dell'establishment di gran lunga sopra il secondo. Decisi anche i nomi per i municipi

di Giacomo Zito

ROMA - Le percentuali devono ancora essere perferzionate, ma non c'è dubbio sull'ufficialità: Roberto Gualtieri è il candidato del Partito Democratico alle elezioni di Roma. A deciderlo oltre 45 mila cittadini che si sono recati alle urne (fisiche e virtuali) per decidere il candidato per la corsa al Campidoglio. Dietro di lui, con circa il 14-15% delle preferenze, Giovanni Caudo, il candidato vicino all'ex sindaco Ignazio Marino, epurato dal Pd romano dopo una battaglia ai vertici con l'allora segretario Matteo Renzi. "Ringrazio gli altri candidati che sono qui, siamo una squadra unita. Tutte le forze politiche e associative che ora daranno tutto il loro impegno per questa sfida. Vogliamo ancora allargare la nostra coalizione" è stato il commento di Gualtieri in attesa del risultato ufficiale, in diretta dalla Data Room di via dei Cerchi su Skytg24.

GLI ALTRI RISULTATI - Ha vinto quindi quello che da molti era definito come il "candidato dell'establishment", ovvero delle correnti interne al partito che epurarono "l'alieno" Marino, solo una legislatura fa. Giovanni Caudo, candidato vicino all'ex sindaco, è arrivato solo secondo e a grande distanza, dato che il suo consenso non supera il 20% delle preferenze. Il terzo posto è ancora in gara tra Imma Battaglia, Paolo Ciani e Stefano Fassina. Più in basso Tobia Zevi e infine Cristina Grancio, ferma intorno all'1%.

IL COMMENTO - "Io sono particolarmente felice dell'affermazione che i cittadini e le cittadine mi hanno consegnato - ha commentato Su Facebook l'attuale presidente del III Municipio, Giovanni Caudo -. Abbiamo numeri importanti a due cifre (i dati parziali ci danno intorno al 18%) che ci consegnano molta responsabilità". Complimenti al nuovo candidato anche dal segretario del partito, Gianni Letta.

LA CAMPAGNA ELETTORALE - Dall'ex ministro è partito subito lo slancio per una campagna elettorale il più possibile inclusiva e che allarghi le preferenze di un partito che, secondo i sondaggi, al momento stenta a trovare la sua strada per il ballottaggio. La conferma della candidatura di Virginia Raggi e l'agguerrita campagna elettorale di Carlo Calenda, stanno infatti affievolendo le forze del partito nella Capitale e la strada per riuscire ad affermarsi al ballottaggio è ancora lunga. Gualtieri ora ha in mano la sfida più importante, entrare in una campagna elettorale già aperta mesi fa da Calenda e convincere i romani di essere il candidato più forte per riuscire a battare quello che, secondo i sondaggi, è l'attuale favorito: il candidato della destra Enrico Michetti.

 

FONTE e FOTO: Agenzia Dire

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Estate 2021: Italia o estero per le vacanze?

Risultati