Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Coronavirus, il Lazio chiamerà mille medici specializzandi

Coronavirus, il Lazio chiamerà mille medici specializzandi

Mille dottori in più e raddoppiamento dei posti letto tra le varie misure adottate in un nuovo provvedimento di Zingaretti

di Bianca Franchi

ROMA – Verranno subito presi mille nuovi medici specializzandi per contrastare il Covid, ma non solo. Intanto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha firmato una nuova ordinanza per ampliare la portata della sanità regionale così da controllare i contagi da Covid-19 nella regione e tra le misure, ha spiegato Zingaretti, “l’avvio di circa 1.000 medici tra gli specializzandi, per funzioni e mansioni che, accanto al sistema, possano sostenere l’onda d’urto che potrebbe esserci nelle prossime settimane”. “Consentiremo, come prima regione italiana, un reclutamento straordinario degli specializzandi, a partire dal terzo anno del corso di specializzazione (che va dai quattro ai cinque anni) - ha detto l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato -. Ci sarà un bando a partire da martedì e questo ci permetterà di avere energie fresche nelle nostre strutture”. Quindi, ha specificato l’assessore, “gli specializzandi andranno in gran parte nei reparti Covid, con le dovute misure precauzionali, soprattutto coloro che hanno una specializzazione più attinente. Ma serviranno anche per altri reparti. Contiamo di avere a disposizione una platea superiore a 1.000 giovani medici. L’indennità che mettiamo a disposizione si sommerà alla borsa di specializzazione di cui attualmente godono”.

IL NUMERO VERDE - “Abbiamo adottato nuovi provvedimenti per la presa in carico e la cura. Le ulteriori azioni sono il rafforzamento della centrale di ascolto del numero verde 800118800 con 50 nuove postazioni operative, medici tirocinanti sette giorni su sette anche per il sostegno psicologico alle persone malate”, ha annunciato poi Zingaretti. “L’assistenza psicologica è uno dei fattori di novità che vogliamo attivare rispetto al rischio di percezione di paura”, ha spiegato Zingaretti, che poi ha annunciato “l’inizio dell’acquisto di saturimetri per il monitoraggio delle persone in isolamento e per gli anziani. Ne abbiamo acquistati 10mila, ne stiamo comprando altri 40mila. Sono uno strumento fondamentale per capire il proprio stato di salute e quindi portare tranquillità e coscienza all’individuo che si sente esposto. Inizieremo la distribuzione rinvolgendoci intanto agli anziani e a chi è in fascia a rischio”.

I POSTI LETTO - Aumentano in regione anche i posti letto per i malati di Covid. Si passerà dagli attuali 2.913 (di cui 532 in terapia intensiva e sub intensiva) a 5.310 (di cui 901 in terapia intensiva e sub intensiva). “È uno sforzo straordinario che chiediamo alle strutture e dovranno metterlo in campo entro una settimana - ha spiegato D’Amato -. Il dimensionamento della rete è fatto attraverso scenari, che in questo caso prevedono un’andamento ancora in ascesa della curva epidemica fino a fine novembre, ed è sufficiente a contenerlo. O le misure messe in campo producono gli effetti di raffreddare la curva o tutti gli altri scenari saranno di fronte a tutto il Paese”.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coprifuoco: lasciarlo alle 22:00, posticiparlo o toglierlo?

Risultati