Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Cresce l’attesa per il Gran Premio Abmol-Trofeo Cascioli Rent

Cresce l’attesa per il Gran Premio Abmol-Trofeo Cascioli Rent

Una manifestazione che ha tutte le prerogative per continuare a crescere di qualità

di Maria Chiara Fantauzzi

ROMA - Sant’Egidio alla Vibrata si prepara ad accogliere il grande ciclocross a livello nazionale nel giorno della vigilia di Natale. Giovedì 24 dicembre si alzerà il sipario sul Gran Premio Abmol-Trofeo Cascioli Rent (concessionaria Mercedes Benz-Sirio), giunto alla terza edizione che ha assunto un’importante notorietà a livello extra-regionale.

GLI ORGANIZZATORI - In cabina di regia gli organizzatori di Abmol Eventi (Gabriele Di Francesco, Ezio e Federico Feriozzi), in collaborazione con la Giotti Victoria-Savini Due (squadra UCI Continental del team manager Stefano Giuliani), che stanno mettendo a punto un tracciato ad hoc e convenientemente predisposto anche per l’adeguamento alle normative anti Covid-19, circa gli spazi e il contingentamento delle presenze all’interno del campo gara (impianto sportivo comunale in via D’Annunzio), dove è vietata la presenza del pubblico e con accesso riservato solamente agli atleti, ai membri dello staff dei vari team per l’assistenza tecnica ai box e agli addetti ai lavori.

L'ESPERTO - A dare manforte agli organizzatori, un grande esperto di percorsi e di tracciati del settore come Pasquale Parmegiani, tra gli uomini di fiducia del cittì azzurro Fausto Scotti nella realizzazione delle tappe del Giro d’Italia Ciclocross ed insostituibile nel suo ruolo al servizio della nazionale italiana di ciclocross.

UN SUCCESSO ANTICIPATO - Ad oggi si può parlare già di successo anticipato, considerata la nutrita e qualificata partecipazione dei concorrenti (350 adesioni) da ogni parte d’Italia e ciò lascia presagire una gara ricca di contenuti agonistici e dai grandi spunti di interesse per l’assegnazione dei punti top class FCI in proiezione dei campionati italiani a Lecce (8-9-10 gennaio 2021), oltre a far parte dell’Adriatico Cross Tour e ad assegnare le maglie di campione regionale FCI Abruzzo per agonisti e amatori.

L'AUTOCERTIFICAZIONE - Il giorno della vigilia di Natale coincide con l’ingresso di tutta l’Italia in zona rossa come da recente decreto governativo: l’evento ha la qualifica di interesse nazionale da parte del Coni e si può raggiungere Sant’Egidio alla Vibrata con al seguito l’apposita documentazione per essere al sicuro in caso di controlli da parte delle Forze dell’Ordine: l’autocertificazione anti Covid-19 per accedere al campo gara (con rilascio di un apposito braccialetto per muoversi nelle varie zone e l’uso della mascherina che gli atleti toglieranno solo durante l’esecuzione di ogni singola gara), l’autocertificazione per motivare lo spostamento da e verso casa per necessità, il certificato medico di idoneità agonistica per giustificare lo svolgimento di un’attività sportiva agonistica (solo per gli atleti agonisti ed amatori), la tessera sportiva (come atleta, direttore sportivo o dirigente di società), la stampa cartacea dell'avvenuta iscrizione alla gara ed anche la lista degli eventi di interesse nazionale del CONI. 

LE PREROGATIVE - Una manifestazione che ha tutte le prerogative per continuare a crescere di qualità, affinchè lo spettacolo del ciclocross sia coinvolgente anche il giorno della vigilia di Natale, nonostante il periodo di difficoltà che stiamo attraversando in tutti i settori, grazie al supporto del main sponsor Cascioli Rent (concessionaria Mercedes Benz-Sirio) e dei partner Ema Impianti, Sofer Carpenterie, Giotti Victoria, Savini Due, La Locanda, Monzon e Bike Abruzzo Academy.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coprifuoco: lasciarlo alle 22:00, posticiparlo o toglierlo?

Risultati