Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Difesa, Guerini: "Gruppi terroristici in Africa rappresentano una minaccia per tutta l'Europa"

Difesa, Guerini: "Gruppi terroristici in Africa rappresentano una minaccia per tutta l'Europa"

Così il ministro della Difesa nel suo intervento alla riunione informale dei Ministri delle Difesa dell'UE svoltasi a Lisbona il 27 e 28 maggio

di Silvia de Mari

ROMA - "Gruppi terroristici in Africa rappresentano una minaccia per tutta l'Europa e i suoi cittadini. È necessario adottare una nuova strategia congiunta euro-africana per contrastare i traffici illeciti di droga, armi e esseri umani". Così il ministro della Difesa Lorenzo Guerini nel suo intervento alla riunione informale dei Ministri delle Difesa dell'UE svoltasi a Lisbona il 27 e 28 maggio. E poi, ricordando che l'impegno dell'Italia nell'area, con circa 800 unità impiegate nel Golfo di Guinea, Corno d'Africa e nell'area del Sahel - dove è stato recentemente in visita - rappresenterà in futuro il maggior sforzo della Difesa italiana, il Ministro ha aggiunto "l'Unione Europea dovrà svolgere un ruolo di primaria importanza nella ricerca della stabilità del continente africano ma il suo impegno può sicuramente fare un salto di qualità attraverso l'adozione di una visione ed un approccio multidimensionale in cui la Difesa svolga un ruolo complementare di grande rilievo".

LE MISSIONI - Sul tema delle missioni, il ministro ha ribadito la centralità di IRINI quale concreto impegno dell'UE per la stabilizzazione della Libia "è essenziale riprendere il ruolo della Missione IRINI nell'equipaggiamento e addestramento della Marina e Guardia Costiera libica". Guerini- prosegue la nota- ha anche sottolineato l'importanza della disponibilità da parte di tutti i Paesi europei di fornire assetti per garantire l'efficacia delle missioni ricordando come EUTM Somalia - di cui l'Italia detiene il comando - risulti fortemente sotto alimentata. Sulla base delle sollecitazioni delle organizzazioni africane è stato trattato il tema della sicurezza marittima del Golfo di Guinea e della cooperazione con l'UE. "Un'area di interesse strategico per l'Europa e per l'Italia ed è essenziale preservare la sicurezza" ha affermato Guerini e ha aggiunto "il nostro Paese ha avviato, a partire dallo scorso autunno, una missione navale nella regione nell'ambito della presenza marittima coordinata dall'UE per la cooperazione con le marine rivierasche e il contrasto alla pirateria".

GLI ALTRI TEMI - Il ministro, accolto dall'Ambasciatore d'Italia in Portogallo Carlo Formosa, ha preso parte, insieme all'Ambasciatore Marco Peronaci, Rappresentante italiano nel Comitato Politico e di Sicurezza dell'UE a Bruxelles, alla due giorni d'incontri in cui sono stati affrontati, inoltre, i temi della cooperazione NATO-UE anche alla luce dei processi di revisione strategica nelle due organizzazioni e lo "Strategic Compass" in tema di politica di Difesa Europea. Durante i lavori presieduti dall'Alto Rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell, hanno partecipato anche il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg e il Presidente del Comitato militare dell'Unione Europea Generale Claudio Graziano.

I RAPPORTI NATO-UE - Sui rapporti e tra NATO ed UE il Ministro ha ribadito l'importanza di creare "sinergie e non duplicazioni da conseguire attraverso un rapporto costante e aperto e ricercando una condivisione per la risoluzione delle crisi ed il mutuo supporto: la NATO, orientata maggiormente alla sicurezza e l'Unione Europea con un approccio integrato e multidimensionale verso la stabilità". Sullo "Strategic Compass" che definirà la direzione di viaggio identificando gli orientamenti politico strategici relativi alla pianificazione e allo sviluppo delle capacità, Guerini ha sottolineato come "solo capacità militari all'avanguardia e la volontà di impiegarle nell'interesse della sicurezza- spiega il ministero della Difesa- consentiranno all'UE di porsi quale attore geopolitico credibile e per questo sarà fondamentale la connessione tra lo sviluppo di capacità della difesa con il mondo della ricerca e dell'industria".

RAPPORTO ITALIA GRECIA - Nella giornata di venerdì il ministro Guerini ha avuto inoltre due incontri bilaterali, prima con il Ministro della Difesa greco Nikolaos Panagiotopoulos "tra Italia e Grecia intercorre una profonda amicizia e antichi legami culturali. Il Mediterraneo, il nostro mare, e l'intera Regione che lo circonda sono una rappresentazione emblematica di una situazione di alta volatilità per cui occorre, più che mai, agire in maniera coesa ricorrendo al multilateralismo ed anche rafforzando ulteriormente le relazioni bilaterali che ne costituiscono la base imprescindibile". Successivamente con il Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite per le operazioni di pace Jean-Pierre Lacroix che ha ringraziato l'Italia per il determinante il lavoro svolto dalle Forze Armate per la pace e stabilità nelle varie missioni dove sono impiegate in particolare in Libano e in Africa. "Il nostro Paese- ha affermato in conclusione Guerini- partecipa attivamente alle iniziative delle Nazioni Unite e fornisce un importante contributo al peacekeeping in termini di risorse umane, finanziarie, di formazione e di logistica ed è il primo contributore di Caschi Blu tra i Paesi Occidentali".

FONTE e FOTO: Agenzia Dire

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Estate 2021: Italia o estero per le vacanze?

Risultati