Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

G20, Meloni: felice per prestigio Italia ma su clima servono dazi

G20, Meloni: felice per prestigio Italia ma su clima servono dazi

"Il libero mercato a livello mondiale può avere effetti positivi solo se equo e basato su valori e regole condivise" ha dichiarato la leader di FdI

ROMA - "Felice per il prestigio alla nostra Nazione per un G20 svoltosi senza incidenti o particolari problemi. Sul clima, purtroppo ancora una volta l'Europa non ha posto sul tavolo l'unica grande arma a sua disposizione: dazi di civiltà nei confronti di chi non rispetta l'ambiente. Il libero mercato a livello mondiale può avere effetti positivi solo se equo e basato su valori e regole condivise. Dalla tutela dell'ambiente alle condizioni di lavoro, agli standard di sicurezza. Problema che neanche questa volta è stato sufficientemente affrontato. Dispiace che non si sia giunti in sede di G20 a un impegno unitario per garantire il rispetto dei diritti di donne e minoranze nell'Afghanistan finito in mano ai talebani. L'atteggiamento costruttivo tra le potenze partecipanti non era però scontato e di questo va dato merito alle doti diplomatiche del premier Mario Draghi". Lo dichiara il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. 

 

FONTE: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo