Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Giappone, Min. Trasporti avverte: lavori pubblici irregolari per 37 miliardi in un anno

Giappone, Min. Trasporti avverte: lavori pubblici irregolari per 37 miliardi in un anno

Fatto sarebbe da ricondurre a 'errore umano' e non ad azione dolosa

ROMA - La commissione di esperti coordinata da Yasuto Yoshizoe, professore emerito alla Aoyama Gakuin University, composta su richiesta del governo per esaminare eventuali presunte irregolarità nella pubblicazione di bandi pubblici e nella realizzazione delle opere da parte del ministero dei Trasporti giapponese, ha pubblicato in giornata un rapporto alla luce del quale emergono irregolarità da parte del ministero per un totale di oltre 5 trilioni di yen solo nel 2021 (circa 37 miliardi di euro). Le irregolarità derivano, stando al rapporto della commissione, dalla "manomissione di dati nella contabilità generale, alla quale si è aggiunto un tentativo di correzione accertato commesso lo scorso dicembre col fine di occultare la situazione". La violazione, che secondo gli esperti tuttavia non ha portato un impatto eccessivo sul conteggio generale del PIL del paese e della quale è stata ordinata la correzione al più presto, sarebbe da ricondurre a "errore umano" e non ad azione dolosa.

 

FONTE: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo