Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Huggy Wuggy, Garante Infanzia Regione Lazio: «Informare ragazzi e genitori del rischio»

Huggy Wuggy, Garante Infanzia Regione Lazio: «Informare ragazzi e genitori del rischio»

Il problema si è posto dopo che il pupazzo è "uscito" dal videogioco ed ha avuto un'ampia diffusione

ROMA – Un allarme, lanciato dalla Polizia postale, da non sottovalutare: "Il pupazzo Huggy Wuggy è pericoloso per bimbi". L’alert, con l'obiettivo di sensibilizzare i genitori, fa riferimento all’oggetto ludico Huggy Wuggy, un pupazzo blu con le labbra rosse e i denti affilati, uscito da un gioco horror dedicato a ragazzi con più di 13 anni.

Il gioco potrebbe ingenerare ansie e paure nei più piccoli. L'allerta è giunta dopo uno studio condotto a scopo preventivo dagli psicologi dell'Unità analisi del crimine informatico. Contro il pupazzo c'era stata via social una grande mobilitazione di mamme, a partire dalla Gran Bretagna. Il problema si è posto dopo che il pupazzo è "uscito" dal videogioco ed ha avuto un'ampia diffusione tra alcuni youtuber seguitissimi dai bimbi più piccoli.

«Questo gioco – spiega la Garante dell’Infanzia e adolescenza della Regione Lazio, Monica Sansoni – sta destando l’attenzione degli esperti. E’ nostro compito, come già successo in passato, informare e proteggere i minori d’età da un fenomeno che potrebbe diventare pericoloso. Sarà importante – ha proseguito la Sansoni – formare anche i genitori, che devono essere presenti e vicini ai propri figli. È fondamentale, per i genitori, controllare il contenuto di giochi online o serie tv sul web, prima di consentire ai bambini molto piccoli di poterle visionare.
Il nostro non è un intento bigotto di boicottare il gioco, ma stiamo lanciando un allarme sui pericoli che corrono i minori, che non hanno ancora gli strumenti per elaborare la violenza ed il pericolo che si cela in alcuni ambienti».

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo