Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Il Parlamento definisce la sua visione per una nuova strategia dell'UE sulla Cina

Il Parlamento definisce la sua visione per una nuova strategia dell'UE sulla Cina

Affrontare le violazioni dei diritti umani nello Xinjiang, nella Mongolia interna, in Tibet e a Hong Kong

di Maria Chiara Fantauzzi

BRUXELLES - L'UE dovrebbe continuare a parlare con la Cina delle sfide globali come il cambiamento climatico e le crisi sanitarie, esprimendo al contempo le sue preoccupazioni per le violazioni sistemiche dei diritti umani. In una relazione adottata giovedì, con 570 voti favorevoli, 61 contrari e 40 astensioni, il Parlamento europeo delinea sei pilastri su cui l'UE dovrebbe costruire una nuova strategia per impegnarsi con la Cina: cooperazione sulle sfide globali, impegno sulle norme internazionali e diritti, identificando rischi e vulnerabilità, costruendo partenariati con partner che la pensano allo stesso modo, promuovendo l'autonomia strategica e difendendo interessi e valori europei.

IL TESTO - Il testo propone il proseguimento della cooperazione UE-Cina su una serie di sfide globali, come i diritti umani, il cambiamento climatico, il disarmo nucleare, la lotta alle crisi sanitarie globali e la riforma delle organizzazioni multilaterali. I deputati chiedono inoltre all'UE di collaborare con la Cina per migliorare la risposta alle malattie infettive che potrebbero evolvere in epidemie o pandemie, ad esempio attraverso la mappatura dei rischi e i sistemi di allarme rapido. Chiedono alla Cina di consentire lo svolgimento di un'indagine indipendente sulle origini e la diffusione del COVID-19.

LA STRATEGIA - Il Parlamento sottolinea l'importanza strategica delle relazioni UE-Cina, ma chiarisce che il processo di ratifica dell'Accordo globale sugli investimenti (CAI) non può iniziare finché la Cina non revoca le sanzioni contro i deputati e le istituzioni dell'UE. I membri ribadiscono inoltre la loro richiesta alla Commissione e al Consiglio di progredire su un accordo di investimento dell'UE con Taiwan.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Estate 2021: Italia o estero per le vacanze?

Risultati