Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

'In carrozza', 20 corse sul treno storico Fabriano-Pergola

'In carrozza', 20 corse sul treno storico Fabriano-Pergola

Baldelli: FS investirà 2,5 mln su deposito dismesso in stazione

ANCONA - Rivive la ferrovia Subappennina italica grazie alla collaborazione tra Regione Marche e Fondazione Fs italiane. E così se nel 2021 il treno storico Ancona-Fabriano-Pergola ha effettuato tre corse (tutte sold out), nel 2022 saranno 20 quelle a fini turistici previste dal programma 'Viaggio romantico nel tempo'. "Se le idee viaggiano sui binari giusti è possibile coniugare tre aspetti chiave per lo sviluppo della nostra regione- spiega l'assessore regionale alle Infrastrutture Francesco Baldelli- la valorizzazione di territori unici, la promozione delle eccellenze enogastronomiche locali e la diffusione di un turismo sostenibile che rappresenti una leva culturale per incentivare l'utilizzo del treno anche per usi commerciali". Si parte il 18 aprile con 'Pasquetta sul treno storico', poi spazio a il 'Treno dello zolfo' (15 maggio), il 'Treno dei monasteri' (2 giugno), 'Rail to land' (15 giugno), il 'Treno degli innamorati' (la notte di San Lorenzo il 10 agosto), 'Fermata antica Roma' (25 settembre), 'Tartufo in carrozza: il treno del sapore' (16 ottobre), 'A scuola in Treno' (26 ottobre), 'Weekend in treno sulla Subappennina' (29-30 ottobre), il 'Treno del brivido' (31 ottobre), l''Italia in treno' (4 novembre), il 'Treno dei mestieri' (13 novembre), 'A scuola in Treno' (16 novembre), 'Fermata antica Roma' (27 novembre), 'Christmas rail' (8-9-10-11 dicembre) e la 'Fantasia del Natale' (18 dicembre). "Musei, monasteri, eremi, aree archeologiche ma anche tartufo e vini, tradizioni e artigianato di qualità- aggiunge Baldelli- saranno i protagonisti di una serie di viaggi tematici da intraprendere affacciati al finestrino, in carrozze d'epoca e, per alcune corse, trainati da una sbuffante locomotiva". Alla presentazione dell'iniziativa ha partecipato il direttore generale della Fondazione Fs Luigi Cantamessa, per il quale investire sui treni storici è una grande opportunità.

IL COMMENTO - "Investire nei treni storici significa aver ragione su una denominazione vecchia quanto sbagliata, i cosiddetti 'rami secchi'- dice Cantamessa- Proprio i cosiddetti rami secchi come la Pergola-Fabriano hanno consacrato una forma di turismo nuovo, colto, sostenibile, che porta il turista davvero dentro le eccellenze meno conosciute, in questo caso delle Marche. Iniziative come queste ci danno ragione di investimenti anche importanti e ci danno ragione sui numeri. Le prime tre corse del 2021 sono state sold out e quest'anno il programma si amplia con 20 corse". Al termine dell'iniziativa Cantamessa ha ricordato che "è in fase di approvazione del Governo la firma di un decreto interministeriale per inserire la linea Pergola-Fabriano nell'appendice della legge 128 del 2017 consacrandola definitivamente come linea ferroviaria turistica", mentre Baldelli ha annunciato che "la Regione è riuscita ad agganciare 2,5 milioni di euro di investimenti di Fondazione Fs sul deposito dismesso della stazione di Fabriano per realizzare un hub per l'attività di rimessaggio della ferrovia Subappenninica con anche spazi destinati a fini museali".

FONTE e FOTO: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo