Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

"Napoleone schiavista": l'accusa a duecento anni dalla morte

"Napoleone schiavista": l'accusa a duecento anni dalla morte

La Fondation pour la Mémoire de l'Esclavage lo accusa di aver ripristinato nel 1802 la schiavitù abolita dalla Rivoluzione francese

di Giacomo Zito

ROMA - Aveva ripristinato nel 1802 la schiavitù abolita dalla Rivoluzione francese e per questo, la Fondation pour la Mémoire de l'Esclavage lo accusa di essere schiavista. Napoleone, a duecento anni dalla sua morte, avvenuta il 5 maggio 1821 durante l'esilio a Sant'Elena, fa ancora discutere. "Napoleone ha agito come ha fatto per tutto il resto, senza affetto, senza morale", è l'accusa raccolta dall'agenzia France Presse del presidente della Fondazione, l'ex premier Jean-Marc Ayrault, basandosi su una ricerca storica realizzata per l'occasione. 

LA DECISIONE - "Questa decisione - prosegue l'ex sindaco di Nantes - non è un 'incidente di percorso ma si iscrive nella pratica del potere e nella sua ambizione imperiale". Quanto raccolto dalla nota storica dell'agenzia di stampa, intitolata "Napoléon colonial - 1802, le rétablissement de l'esclavage", è una visione dell'imperatore francese rivisitata da quattro storici, Marcel Dorigny, Bernard Gainot, Malick Ghachem e Frédéric Régent, che mostra come il ripristino della schiavitù si iscrivesse nella politica coloniale americana di Napoleone, desideroso di fare del Golfo del Messico "un mare francese".

IL SUO SOGNO AMERICANO -  "Napoleone vuole ampliare l'impero coloniale francese: è il suo sogno americano. Per lui, il ripristino della schiavitù è solo un mezzo al servizio di questo sogno coloniale" conclude la nota. Ancora oggi, quindi, a duecento anni dalla sua morte, Napoleone continua a far discutere.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Estate 2021: Italia o estero per le vacanze?

Risultati