Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Nell'RSA Anni Azzurri Villa dei Ciliegi tornano le visite dopo i vaccini

Nell'RSA Anni Azzurri Villa dei Ciliegi tornano le visite dopo i vaccini

La residenza è stata tra le prime in Emilia-Romagna dove è stato somministrato il vaccino a tutti i dipendenti e residenti

di Bianca Franchi

BOLOGNA - Villa dei Ciliegi, residenza per anziani in Valsamoggia, provincia di Bologna, è tra le prime RSA in Emilia-Romagna e in Italia ad aver concluso la campagna di vaccinazione per il Covid19, aprendo dalle prossime settimane ai nuovi ingressi in struttura.

LE DATE - Il 4 e 5 gennaio ospiti e operatori hanno ricevuto la prima dose del vaccino e a distanza di 21 giorni, la seconda ed ultima dose, eseguita appunto nella giornata del 26 gennaio. Alta l’adesione rispetto alla vaccinazione. In questa fase sono stati interessati oltre il 90% degli ospiti e più dell'80% dei lavoratori. Intanto la struttura del Gruppo Anni Azzurri è Covid Free dallo scorso 22 luglio e a vaccini conclusi, in un ambiente sicuro e protetto, si attendono i nuovi ingressi. La vaccinazione è stata gestita da un Team dell’Ausl di Bologna (un Medico e due professionisti addetti alle operazioni), con il supporto del personale sanitario di Villa dei Ciliegi.

IL COMMENTO - “Siamo molto soddisfatti - spiega il direttore di Villa dei Ciliegi Stefano Crociani - per l’efficienza e la precisione dei tecnici del Servizio Sanitario sia della Regione Emilia-Romagna che dell’Ausl di Bologna. Con grande rapidità e precisione ci è stato messo a disposizione il vaccino Pfizer, con un’attenzione anche sul versante informativo, offrendo a chi lo richiedesse supporto, consulenza e documentazione. Questa pandemia, che purtroppo non è ancora finita ma che fa intravedere la luce grazie al vaccino, ha insegnato a prenderci gli uni cura degli altri - conclude il direttore”. Dalla Direzione inoltre fanno sapere che sono stati vaccinati tutti gli ospiti e tutti i lavoratori del Servizio che hanno espresso il proprio consenso, in assenza di specifiche controindicazioni alla vaccinazione per motivi sanitari.

LA SECONDA FASE - Alcune persone impossibilitate ad effettuare il vaccino, in quanto ricoverate in ospedale o in malattia ad esempio, potranno riceverlo nelle prossime settimane, non appena sarà riprogrammata la seconda fase della campagna vaccinale nelle RSA del territorio. Se il momento più critico oggi può dirsi passato, le disposizioni e i protocolli di sicurezza a Villa dei Ciliegi, appartenente al Gruppo Anni Azzurri, continueranno ad essere tutti vigenti per la massima tutela sia degli ospiti sia degli operatori.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, quasi tutta Italia in zona rossa: restrizioni troppo dure o necessarie?

Risultati