Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Scienze

Orologio biologico, scoperti i geni che lo regolano

Orologio biologico, scoperti i geni che lo regolano

A controllare i ritmi circadiani non è una singola sequenza di Dna, ma una complessa rete di geni

di Alessia Salmoni

ROMA – Trasformare le allodole in gufi, o viceversa, adesso è possibile: chi rende al meglio nelle prime ore del mattino potrebbe, ad esempio, diventare un nottambulo grazie alla scoperta dei geni che controllano l'orologio biologico che detta i ritmi circadiani, come quelli di sonno e veglia, oppure della fame. La ricerca è pubblicata sulla rivista Applied Physics Reviews dal gruppo dell’Università di Stato della Pennsylvania coordinato da Rongling Wu.

LA SCOPERTA – A controllare i ritmi circadiani non è una singola sequenza di Dna, ma una complessa rete di geni. Per identificare tutti gli elementi di questa rete, gli studiosi hanno utilizzato un modello statistico. L'obiettivo è, infatti, capire come questi geni lavorano insieme per rendere alcuni organismi, esseri umani compresi, più attivi al mattino presto e altri nel cuore della notte.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Estate 2021: Italia o estero per le vacanze?

Risultati