Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Pasqua, a Canosa di Puglia si festeggia…col presepe!

Pasqua, a Canosa di Puglia si festeggia…col presepe!

È l'iniziativa pensata dalla chiesa dedicata ai santi Biagio e Francesco di Canosa di Puglia

BARI – Allestire un presepe durante il periodo quaresimale. Adattare la tradizione natalizia ideata da San Francesco per fare catechesi attraverso scene in grado di raccontare passione, morte e resurrezione di Gesù. È l'iniziativa pensata dalla chiesa dedicata ai santi Biagio e Francesco di Canosa di Puglia, nel nord Barese, che per la prima volta ha pensato di inscenare un presepe adattandolo ai vangeli della settimana santa.

A realizzare Gesù, discepoli, ladroni, Madonna e pie donne sono stati i ragazzi e i bambini che frequentano il catechismo. "Si tratta di bambini dai 6 ai 12 anni che hanno realizzato i lavori analizzando la Quaresima in un percorso che li ha portati alla riflessione sulla morte e resurrezione di Gesù", spiega Anna, una delle catechiste che ha fatto da guida ai ragazzini. Semplice cartoncino e fili di lana sono diventati i protagonisti dell'ultima cena che passando per il Golgota arrivano al sepolcro vuoto trovato dalle donne nella mattina di Pasqua.

"Il presepe di Pasqua nasce da quello natalizio - spiega don Carmine Catalano, parroco della chiesa - abbiamo proposto ai ragazzi un percorso quaresimale realizzato anche con la manualità per far comprendere il mistero pasquale della risurrezione che è il centro della nostra fede". Così, all'ingresso della chiesa nella navata laterale, si trovano le scene che spiegano le ultime ore della vita di Gesù. "Sono realizzati in stile diverso perché abbiamo lasciato liberi i bambini di esprimere la loro creatività come meglio volevano", aggiunge don Carmine, convinto che "il messaggio del presepe pasquale sia vedere concretamente che quel Gesù bambino adorato a Natale e che vedono nella grotta di Betlemme è lo stesso che muore e risorge".

 

FONTE e FOTO: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo