Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Riviera romagnola: turismo consapevole con un click

Riviera romagnola: turismo consapevole con un click

L'obiettivo è aumentare la consapevolezza dell'impatto turistico sugli ecosistemi marini

di Maria Chiara Fantauzzi

RIMINI – Un investimento minimo di 7,5 euro per sostenere progetti di tutela del mare. Il turismo diventa consapevole sulla Riviera romagnola con la piattaforma Sea the change, realizzata da tre neolaureati in Economia ambientale a Rimini, Luca Barani, Alberto Carpanese e Francesco Suzzi, con proprio l'obiettivo di "aumentare la consapevolezza dell'impatto turistico sugli ecosistemi marini".

La start-up, che sta partecipando al percorso di crescita e accelerazione alle Serre di Art-Er. si rivolge sia al singolo turista, sia alle aziende del settore: sulla piattaforma gli utenti possono contribuire all'avvio di progetti sostenibili che riguardano il mare: ripulire il Mare Adriatico dalla plastica, o compensare la Co2 emessa durante le vacanza, oppure contribuire alla salvaguardia della Poseidonia nel mare davanti a Barcellona.

Iscrivendosi a Sea the Change, è possibile scegliere quale progetto sostenere con investimenti da 7,50 euro. Si riceve così un Certificato di sostenibilità, geolocalizzato, che può essere condiviso e divulgato sui social. Grazie alla raccolta fondi e ad accordi presi con imprese locali verranno organizzate giornate dedicate al recupero della plastica con uscite in mare e, anche questo momento, sarà condiviso con i sostenitori con foto, video e materiali che potranno essere condivisi e diffusi. Per le imprese, Sea the change offre percorsi di sostenibilità così da essere "protagoniste" della tutela dei mari e nella lotta ai cambiamenti climatici. A quelle del settore turistico consente inoltre di ampliare il proprio set di servizi in chiave di sostenibilità e avviare un concreto percorso di transizione ecologica. Insomma, una piattaforma che vuole rendere i turisti più consapevoli dell'impatto ambientale dell'industria del turismo e dell'impronta ecologica delle proprie vacanze.

 

FONTE e FOTO: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo