Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Roma, al Policlinico Gemelli c’è il Natale con la FISE

Roma, al Policlinico Gemelli c’è il Natale con la FISE

di Sara Franchi

ROMA – Torna l’atteso appuntamento di tutti i bambini e, soprattutto, per coloro che si trovano ricoverati nei reparti ospedalieri.  “Natale con la FISE”, giunto alla sua VII edizione. Un’iniziativa della Federazione Italiana Sport Equestri dedicata ai piccoli pazienti ricoverati negli ospedali italiani e ai bambini a cui donare un sorriso.  

La mascotte Tony il Pony in versione “Babbo Natale”, insieme agli atleti e a testimonial vicini al mondo del cavallo faranno visita ai ragazzi, raccontando le emozioni del rapporto con il cavallo e portando loro dei doni.

Dopo le tappe nella Regione Lombardia al ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano e alla Regione Marche all'Ospedale Salesi di Ancona, l’iniziativa torna nella capitale e, grazie alla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, porterà un sorriso a tutti i bimbi del reparto di pediatria oncologica. Testimonial di questa giornata, insieme alla nota mascotte della Federazione, il conduttore televisivo Massimiliano Ossini. 

«È emozionante stare a contatto con persone meno fortunate e ciò ci permette anche di andare a capire, una volta di più, l’importanza di questo splendido animale che è il cavallo. Quando gli siamo vicini, infatti, ci sentiamo meglio e lo stesso capita a chi vive momenti meno fortunati: ha più energia.

Giornate come queste, quindi, diventano fondamentali e non dobbiamo essere vicino a chi è malato solo a Natale, ma durante tutto il corso dell’anno» ha detto Ossini.

Presente al Policlinico Gemelli, insieme ad una pattuglia a cavallo della Polizia di Stato, anche il Consigliere Federale FISE Mariagrazia Cecchini, che ha dichiarato: «Questa è una giornata di un’importanza eccezionale, che ci consente di avvicinarci, ancora una volta, al mondo dei pazienti pediatrici. Attraverso l’impegno della FISE, possono ricevere un piccolo sorriso in più. Un sorriso che arriva anche dal contatto con il cavallo, poiché il rapporto che si instaura, anche per poco tempo, tra un cavallo e una persona, specialmente se in una situazione di disagio, è fantastico. I cavalli, non dimentichiamolo mai, sono animali generosissimi; non solo a livello sportivo, ma anche a livello terapeutico».

«È sempre bello ritrovarsi con gli amici della FISE, ribadendo ancora una volta la grossa validità e valenza di questo progetto che portiamo avanti ormai da tempo» ha dichiarato il Prof. Antonio Ruggiero, Direttore del reparto di oncologia pediatrica del Policlinico Gemelli, che poi ha aggiunto: «Oltre all’evento di Natale, però, ci terrei a sottolineare il progetto POP e gli interventi assistiti con il cavallo, che porta a distrarre il bambino da quelli che sono i ritmi ospedalieri, ma ha anche una grande valenza dal punto di vista clinico. I bambini, infatti, si avvicinano e conoscono il cavallo, ma soprattutto sviluppano quelle abilità che riguardano l’equilibrio e le funzioni motorie. Tutto ciò genera degli sviluppi e delle ricadute positive a lungo temine sul progresso di cura dei nostri piccoli pazienti».

Nel 2022, grazie alla generosità e al supporto di tesserati, sponsor, circoli ippici FISE e alla collaborazione di numerosi testimonial vicini alla FISE che hanno raccontato l’iniziativa sui propri canali social (solo alcuni di loro, tra cavalieri e personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport: Gessica Notaro, Filippo Bologni, Veronica Maya, Costanza Laliscia, Giulia Mattioli, Niccolò Trotta, Gabriele Diamanti) sono stati raccolti e consegnati più di 500 pacchetti.

Anche quest’anno sono stati molti i campioni della Federazione e i personaggi del mondo dello sport, spettacolo e televisione che si sono resi disponibili a partecipare all’ormai tradizionale progetto solidale della FISE, un’esperienza unica che parla di condivisione e che lascia nel cuore di tutti i coinvolti un’emozione speciale.

 

FOTO: Massimo Argenziano

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo