Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Stracittadina di Scerni col segno “più”

Stracittadina di Scerni col segno “più”

A prova di Covid per il campionato regionale Uisp di corsa campestre

di Maria Chiara Fantauzzi

SCERNI - Un successo annunciato a Scerni nel segno del divertimento, della disciplina e del grande senso di responsabilità dimostrato dai podisti che hanno preso parte alla prima edizone della Stracittadina di Scerni nell’ampia cornice dell’istituto agrario Cosimo Ridolfi. Con una scrupolosa applicazione delle linee guida anti Covid-19 dettate dalla Uisp e con l’assegnazione di 13 titoli regionali di corsa campestre, è stata una manifestazione inedita nel curriculum organizzativo dell’Asd Sulle Orme dei Sanniti di Luigi Di Lello con la supervisione tecnica del settore podismo Uisp Abruzzo e Molise da parte di Alberico Di Cecco.

IL COMMENTO - “Con questo evento podistico – ha spiegato Luigi Di Lello -, abbiamo reso omaggio ai 60 anni dallo svolgimento delle corse campestri qui all’interno dell’istituto agrario con i giochi studenteschi a carattere provinciale e regionale. Un evento perfettamente riuscito grazie anche alla sinergia con l’amministrazione comunale del sindaco Alfonso Ottaviano. Se gli eventi venissero fatti con criterio ed attenzione, potremmo tornare alla normalità di prima. Al giorno d’oggi servono buon senso, intelligenza e pragmatismo. Questa manifestazione ne è stata la prova e getta le basi per un futuro roseo di tutto il movimento podistico e, più in generale, dello sport praticato in maniera outdoor”.

DI CECCO - Gli ha fatto eco Alberico Di Cecco: “Tra le tante restrizioni e i distanziamenti da rispettare, ci siamo sentiti tutti uniti nel praticare finalmente la nostra passione che regna sovrana la domenica. Finalmente stiamo vedendo tanta disciplina da parte degli atleti e degli accompagnatori nel rispetto delle distanze e delle regole anti contagio. È bello tornare a parlare di sport praticato ma non dobbiamo ancora abbassare la guardia, nonostante il periodo delicato che stiamo attraversando e le tante situazioni di incertezza generale”.

IL TRACCIATO - Il tracciato preparato dagli organizzatori è stato tra i più affascinanti agli occhi dei 130 runners che hanno avuto a che fare con quattro giri di 2 chilometri cadauno tra le campagne del territorio scernese. A dare valore aggiunto alla manifestazione anche una colorita esibizione dei bambini: al di là dei risultati, tanto divertimento e premi per tutti i baby partecipanti.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, quasi tutta Italia in zona rossa: restrizioni troppo dure o necessarie?

Risultati