Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Turismo, accessibilità e sostenibilità in bando Metropoli Bologna

Turismo, accessibilità e sostenibilità in bando Metropoli Bologna

Per partecipare c'è tempo fino al 29 ottobre

di Maria Chiara Fantauzzi

BOLOGNA - Accessibilità e sostenibilità ambientale, sono i due ambiti del bando per candidare i progetti al Programma turistico di promozione locale (Ptpl) 2022 della Città metropolitana di Bologna. Per partecipare c'è tempo fino al 29 ottobre. I contenuti dell'avviso sono stati definiti e approvati dagli organismi dalla Cabina di regia e dal Comitato di indirizzo della Destinazione turistica Bologna metropolitana. Il bando, spiega la Città metropolitana, si presenta in continuità con quello degli anni passati, prevedendo due ambiti di attività costituiti da due filoni: il primo- Servizi turistici di base dei Comuni e delle Unioni (Uffici Iat e Uit), Filone II- Promozione turistica di interesse locale relativo a progetti di promozione dell'immagine, delle peculiarità e della qualità dei prodotti turistici locali nel territorio di riferimento.

LE NOVITA' - Relativamente al secondo filone ci sono alcune novità come il tema dell'accessibilità: i progetti quindi dovranno tener conto della garanzia di fruibilità per tutti, anche per gli ospiti che presentano esigenze speciali, prevedendo una organizzazione che renda semplice e sicura l'esperienza per ciascun ospite. Altro tema è la sostenibilità ambientale declinata in questo modo: saranno maggiormente valorizzati i progetti che perseguono la riduzione dell'impatto ambientale nella loro progettazione e realizzazione. Il Ptpl comprende le attività di sostegno ai Servizi Turistici di base dei Comuni e ai progetti pubblici e privati di Promozione turistica di interesse locale, cioè le iniziative che vengono realizzate per promuovere l'immagine, le peculiarità e le caratteristiche di qualità dei servizi e dei prodotti turistici locali presenti nel territorio.

LE PROCEDURE - Nell'avviso pubblico sono indicate le modalità e le procedure per la presentazione delle domande e l'invio dei progetti, nonché i criteri di valutazione, al fine di consentire la definizione della graduatoria degli interventi ammissibili a contributo che costituiranno il Ptpl 2022. Il programma sarà successivamente approvato con delibera di Consiglio e poi trasmesso alla Regione Emilia-Romagna, aggiunge la Città metropolitana. In sede di valutazione dei progetti, si terrà sempre conto della coerenza con le linee comunicative della Destinazione turistica, grazie anche alla supervisione di Bologna Welcome, e si valuteranno positivamente quei progetti che utilizzeranno strumenti di comunicazione, in particolare digitali, allineati con quelli già esistenti a livello di Destinazione turistica Bologna metropolitana. Il Ptpl, insieme alle Linee strategiche programmatiche e al Programma di promo-commercializzazione turistica (Ppct), costituisce il più ampio Programma annuale delle attività turistiche della Destinazione turistica, conclude la città metropolitana.

 

FONTE: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio: alla luce degli evidenti errori arbitrali, sarebbe giusto espandere l'utilizzo del VAR in ogni competizione calcistica?

Risultati