Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Ucraina, l'Onu accusa: già oltre 1400 vittime civili, verità su Bucha

Ucraina, l'Onu accusa: già oltre 1400 vittime civili, verità su Bucha

Ue accusa Mosca, che risponde definendo Usa maestri di provocazione

ROMA - I civili uccisi dall'inizio del conflitto in Ucraina sono almeno 1.417: lo ha reso noto oggi il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani, riferendo di decessi "verificati" e sottolineando che il bilancio delle vittime potrebbe essere "significativamente più grave".

LE VITTIME - Secondo l'organismo, dal 24 febbraio a perdere la vita sono stati almeno 121 minori. Restano però da aggregare e certificare dati in arrivo dalle città di Mariupol e Irpin, entrambe teatro di combattimenti da settimane.

BUCHA - A segnare la giornata di ieri sono state le richieste di un'indagine su quanto accaduto a Bucha, una località a 30 chilometri a nord-ovest della capitale Kiev dalla quale le forze russe si sono ritirate la settimana scorsa.

IL COMMENTO - Dopo la diffusione di immagini e video di civili uccisi, il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres si è detto "profondamente scioccato" e ha chiesto un'inchiesta che "accerti davvero le responsabilità".

LA SITUAZIONE ATTUALE - La procuratrice generale dell'Ucraina, Iryna Venediktova, ha riferito che nelle aree a nord di Kiev dalle quali le forze russe si sono ritirate sono stati ritrovati i corpi di 410 civili uccisi. Secondo Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri di Mosca, foto e video delle vittime a Bucha sono state invece "ordinate" dagli Stati Uniti, definiti insieme con la Nato "maestri della provocazione".

SANZIONI - Le denunce di crimini a nord di Kiev hanno spinto alcuni dirigenti europei a chiedere un inasprimento delle sanzioni contro la Russia o un aumento del sostegno militare all'Ucraina. La ministra della Difesa tedesca, Christine Lambrecht, ha detto che "ci deve essere una risposta" e che l'Ue dovrebbe cominciare a discutere uno stop all'import di gas russo. Secondo il presidente polacco, Andrzej Duda, ai "difensori dell'Ucraina" oggi servono "soprattutto tre cose, ovvero armi, armi e ancora più armi".

 

FONTE e FOTO: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo