Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Uzbekistan, a maggio il Festival del folclore “Boysun Bahori”

Uzbekistan, a maggio il Festival del folclore “Boysun Bahori”

Parteciperanno oltre 200 rappresentanti di gruppi folcloristici, espressione delle culture e tradizioni popolari

ROMA – Dal 7 all'8 maggio si svolgerà nel villaggio di montagna di Padang, nel distretto di Boysun, in Uzbekistan, il tanto atteso festival del folclore “Boysun Bahori”.

Il nome, che in uzbeko significa “primavera di Boysun”, è attribuito al fatto che si svolge in questo periodo dell’anno nel quale la zona di Boysun è particolarmente bella poiché le montagne circostanti sono completamente coperte di verde e tutti i prati fioriti.

Il Festival è organizzato in collaborazione con il Ministero della Cultura dell'Uzbekistan, il Governatorato della Regione di Surkhandarya e una serie di organizzazioni culturali e mediatiche.

Parteciperanno oltre 200 rappresentanti di gruppi folcloristici, espressione delle culture e tradizioni popolari, che si esibiranno con costumi, canti, musica, competizioni di lotta, vari giochi tipici e non mancheranno infine le creazioni artigianali e la deliziosa cucina uzbeka.

Lo svolgimento del prestigioso Festival rappresenta un valore unico, un significato profondo e un ricco patrimonio culturale, testimoniato anche dal fatto che nel 2001 Boysun è stata registrata dall'UNESCO come “la perla del patrimonio culturale orale e spirituale”.

Al termine della manifestazione verranno premiati i migliori gruppi folcloristici.

Lo scopo di questo festival è quello di raccogliere e presentare il patrimonio del passato, sempre accuratamente conservato in tutto l’Uzbekistan con valori profondamente radicati nella tradizione di un intero popolo e che contribuiscono all’identità concettuale di nazione.

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo