Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Women's World Car of the Year: le finaliste

Women's World Car of the Year: le finaliste

Il vincitore di ogni categoria sarà annunciato alla fine di febbraio

di Maria Chiara Fantauzzi

MILANO - Le giornaliste del Women's World Car of the Year hanno concluso la prima fase di votazione. Sono 27 le auto in finale: tre per ogni categoria (Urban Car, Family Car, Luxury Car, Performance Car, Urban Suv, Medium Suv, Large Car, Pure 4x4 & Pick-up, Ev) pronte ora a fronteggiarsi per salire al primo gradino del podio. La Vincitrice Assoluta del wwcoty sarà quella che raccoglierà il maggior numero di voti tra tutte.

LE FINALISTE - Le finaliste nella categoria "urban car" sono: Peugeot 208, Toyota Yaris e Honda Jazz. Per la categoria "family car" si contendono il podio BMW 4-Series, Skoda Octavia e Audi A3. Mercedes-Benz S-Class, Lexus LC500 Cabrio e Rolls Royce Ghost sono invece in lizza per il premio "luxury car" Tra le "performance car" si presentano invece Ferrari F8 Spider, Maserati MC20 e McLaren GT. Tra gli "urban SUV" è sfida aperta tra Peugeot 2008, Renault Captur e Kia Sonet. Tra i "medium SUV" si contendono il premio Land Rover Defender, Mercedes-Benz GLA e Hyundai Tucson. Nella categoria "large car" la sfida è invece tra Kia Sorento, Ford Explorer e BMW X6. Tra i "pure 4x4 & pick-up" si contendono il premio Ford F-150, Mitsubishi L-200 e Chevrolet Silverado. Tra gli "ev", infine, la sfida è tra VW ID.3, Polestar 2 e Honda e.

LE VINCITRICI - Le auto che si sono qualificate sono state lanciate da gennaio a dicembre del 2020. Il vincitore di ogni categoria sarà annunciato alla fine di febbraio. Attualmente la giuria del wwcoty è composta da 48 giornaliste automotive provenienti da 38 paesi diversi nel mondo. Possono esprimere il loro giudizio solo su vetture per cui è stato effettuato un test dinamico. Per prendere la loro decisione, hanno preso in considerazione aspetti quali lo spazio e il comfort, la guida la maneggevolezza, la connettività, la sicurezza, il risparmio di carburante, il rapporto qualità-prezzo, lo stile e il design. I giudici hanno ancora tempo fino al 19 febbraio per guidare le auto della lista che non hanno ancora guidato e votato in precedenza.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, quasi tutta Italia in zona rossa: restrizioni troppo dure o necessarie?

Risultati