Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Facebook, i dati rubati nel 2019 "possono essere ancora sfruttati dai criminali"

Facebook, i dati rubati nel 2019 "possono essere ancora sfruttati dai criminali"

Il mezzo miliardo di dati è ancora in mano agli hacker e possono essere ancora usati per furti di identità o frodi varie

di Maria Chiara Fantauzzi

ROMA - Nel 2019 vennero hackerati da Facebook i dati di oltre mezzo miliardo di utenti, per la precisione 533 milioni in 106 Paesi diversi. Secondo l'azienda di cyber intelligence Hudson Rock, questi dati sono ancora in mano agli hacker e potrebbero usarli per furti di identità o frodi varie. Secondo l'azienda, inoltre, tra i dati personali hackerati ci sarebbero anche quelli del fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg. "Sono dati che possono essere ancora sfruttati dai criminali", ha affermato uno dei responsabili di Hudson Rock, Alon Gal, secondo quanto riporta la Cnn. "Si tratta di dati che oggi sono più facilmente e velocemente accessibili e facili sa utilizzare", afferma il Ceo di SocialProofSDEcurity, Rachel Tobach, sempre alla Cnn.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Estate 2021: Italia o estero per le vacanze?

Risultati