Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Andria Bike nella top-5 in mountain bike

Andria Bike nella top-5 in mountain bike

Secondo Regano e quinto Massaro al Trofeo Tenuta Tannoja

di Stefania Abbondanza

ROMA - L’Andria Bike ha iniziato a raccogliere le prime e nuove soddisfazioni del post lockdown in coincidenza con la ripresa agonistica ad Andria dove è andato in scena il Trofeo Tenuta Tannoja di mountain bike cross country: subito un pimpante Antonio Regano al secondo posto tra gli esordienti di secondo anno e non da meno il compagno di squadra Simone Massaro che ha chiuso in quinta posizione nella medesima categoria.

IL SODALIZIO - Il sodalizio giovanile andriese, presieduto da Luigi Tortora, non poteva di certo mancare all’esordio casalingo con i suoi ragazzi delle categorie giovanili: gli ultimi colpi di pedale erano datati 1°marzo con la partecipazione alla cronocoppie di Alberobello. Subito dopo la pandemia di Covid-19 ha preso il sopravvento costringendo i ragazzi a lunghi allenamenti dentro casa con i rulli. Con l’allentamento delle restrizioni, sono seguite le graduali uscite outdoor con alcune sessioni in pista al velodromo di Oppido Lucano in Basilicata oppure all’interno dell’autodromo del Levante a Binetto. A coordinare tutti gli allenamenti il direttore sportivo Raffaele Ziri affiancato da un ex professionista di esperienza come Giuseppe Muraglia.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati