Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Indennità di 600 euro anche per addetti vendita, per AVEDISCO è una grande vittoria

Indennità di 600 euro anche per addetti vendita, per AVEDISCO è una grande vittoria

VEDISCO si è battuta dialogando con le autorità per supportare gli Incaricati, una categoria fortemente colpita dalla crisi

di Valerio Cruciani

MILANO -  Con grande soddisfazione, AVEDISCO – Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori – annuncia che le intense azioni di sensibilizzazione intraprese dalla nostra Associazione hanno avuto esito positivo. Grazie al Decreto interministeriale n. 10 del 30 aprile 2020 la misura pari a 600 euro per il mese di marzo 2020, è stata estesa anche agli Incaricati alla Vendita a Domicilio.

GLI INCARICATI VENDITE - AVEDISCO si è battuta dialogando con le autorità per supportare gli Incaricati, una categoria fortemente colpita dalla crisi; il riconoscimento dell’indennità risulta per noi una vera e propria vittoria oltre che un atto di doverosa giustizia nei confronti dei nostri Incaricati e delle loro famiglie.

IL DECRETO - Il suddetto Decreto ricomprende specificatamente la categoria degli Incaricati alle Vendite a domicilio con reddito annuo 2019 derivante dalle medesime attività superiori a 5.000 euro e titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata alla data del 23 febbraio 2020 e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

ATTESA - L’Associazione attende ora istruzioni operative da parte di INPS per le modalità di richiesta dell’indennità prevista per il mese di marzo. Per quanto riguarda l’indennità per i mesi di aprile e maggio, AVEDISCO continuerà a monitorare le bozze del Decreto “Rilancio”, all’interno del quale saranno rese note le disponibilità riconosciute agli Incaricati alla Vendita a domicilio.

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo