Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Nuove tecnologie e Intelligenza Artificiale al Festival della Mente di Sarzana

Il tema dell’Intelligenza Artificiale (IA) e delle linee etiche da adottare per indirizzarla in direzioni benefiche per gli individui

di Stefania Abbondanza

SARZANA - Nell’incontro I robot del futuro e le piante in programma al Festival della Mente di Sarzana domenica 1 settembre alle ore 15 in piazza Matteotti, la biologa Barbara Mazzolai – inclusa nel 2015 da Robohub, la maggior comunità scientifica internazionale degli esperti di robotica, tra le 25 donne più geniali del settore – parlerà di come i robot del futuro potrebbero prendere a modello proprio le piante. La tecnologia sta, infatti, studiando le strategie di comunicazione chimica, di movimento e di difesa dei vegetali per trasferirle in macchine all’avanguardia al servizio dell’umanità. L’inventrice del plantoide illustrerà l’importanza di un futuro ecosostenibile reso possibile dall’unione di biologia e tecnologia, settori in grado di indagare i misteri della natura.

MAZZOLAI - Barbara Mazzolai, biologa con un dottorato di ricerca in Ingegneria dei microsistemi e un master internazionale in Eco-Management alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dirige il Centro di MicroBioRobotica dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Pontedera (Pisa). Nel 2012 è stata coordinatrice del progetto europeo che ha dato vita al primo robot pianta al mondo – il plantoide – capace di riprodurre il comportamento delle radici. Attualmente è a capo del progetto GrowBot per la creazione di robot in grado di arrampicarsi e adattarsi all’ambiente circostante, così come fanno le piante. Con Longanesi ha recentemente pubblicato La natura geniale.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

2021, sarà l’anno della svolta anti-Covid?

Risultati