Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Pisa, Piazza dei Miracoli riapre i suoi monumenti e musei

Pisa, Piazza dei Miracoli riapre i suoi monumenti e musei

Con questa riapertura l’Ente ha deciso di lanciare un messaggio di speranza alla città

di Valerio Cruciani

PISA - Dal 30 maggio 2020 sarà possibile tornare a visitare i monumenti e i musei della Piazza del Duomo di Pisa. La Torre Pendente, la Cattedrale, il Battistero, il Camposanto, il Museo dell’Opera del Duomo (il Museo delle Sinopie rimarrà ancora chiuso per qualche settimana per lavori di manutenzione) riapriranno i battenti dopo quasi tre mesi di chiusura, imposta dall’emergenza sanitaria. I monumenti e i musei della piazza pisana saranno aperti al pubblico con un orario ridotto rispetto al consueto, tutti i giorni dalle 10 alle 17. Gli ingressi saranno contingentati e rispetteranno le linee guida dettate dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

IL DECRETO - Con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 infatti sono uscite le linee guida per la riapertura di musei ed archivi e l’Opera della Primaziale Pisana, l’ente che gestisce i monumenti e i musei della Piazza dei Miracoli, è al lavoro per permettere ai turisti una visita sicura e poter così riapprezzare le tante bellezze presenti nei monumenti e nei musei.

LA RIAPERTURA - Con questa riapertura l’Ente ha deciso di lanciare un messaggio di speranza alla città e al Paese intero. La presenza dei visitatori non è un fatto in nessun modo scontato e la ripresa dei flussi turistici è tutta da costruire e da programmare con i tanti “attori” che gestiscono le dinamiche di questo settore gravemente colpito dalla pandemia.

L’AUSIPICIO - L’auspicio è che nell’immediato la Piazza del Duomo di Pisa, così come tanti altri luoghi d’arte in Italia, siano riscoperti da un turismo locale e di prossimità, in una modalità, per necessità, più lenta e pacata. L’Opera della Primaziale Pisana riaprirà inoltre tutti i suoi cantieri di restauro, anch’essi bloccati dall’8 marzo scorso, in coerenza con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Riprendono così gli interventi di restauro in corso sulle pareti esterne della Cattedrale e nel Camposanto e i lavori di manutenzione ordinaria in tutti i monumenti della Piazza.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati