Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Premio Bookciak, Azione! e Premio Zavattini

Premio Bookciak, Azione! e Premio Zavattini

Insieme nel segno della memoria per la IX edizione del concorso video dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura

di Claudio Carassiti

ROMA - Premio Bookciak, Azione! e Premio Zavattini insieme nel segno della memoria. È una nuova e felice sinergia quella che caratterizzerà l’edizione 2020 del premio Bookciak, Azione!, evento di pre-apertura delle Giornate degli Autori veneziane, dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura, attraverso i bookciak, corti ispirati a romanzi, poesie e graphic novel.

IL CONCORSO - Il concorso Bookciak, Azione!, nato come vetrina per i giovani filmmaker, ha tra i suoi obiettivi  anche quello di rimettere in circolo la memoria attraverso la sezione ad hoc, “Memory Ciak”, luogo di confronto tra generazioni sui temi del lavoro, dell’impegno sociale e civile, a partire dai libri-diari pubblicati da LiberEtà, casa editrice dello Spi-CGIL.

LA MEMORIA - È nell’ambito della sezione “Memory Ciak” che avverrà l’incontro col Premio Zavattini, impegnato a sua volta nel riuso creativo del materiale di repertorio, quello dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico che ne è promotore, ma anche degli altri archivi partner (Istituto Luce Cinecittà, Cineteca Sarda, Deriva Film, Officina Visioni, ARCI UCCA, FICC).

LA SINERGIA - Grazie alla sinergia col Premio Zavattini, i filmmaker che realizzeranno il loro bookciak ispirandosi al libro di LiberEtà (quest’anno è Le vite di Emma di Ave Govi) della sezione “Memory Ciak”, potranno utilizzare gratuitamente il repertorio messo a disposizione dall’AAMOD.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati