Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Via libera al Family Act per sostenere genitorialità e famiglie

Via libera al Family Act per sostenere genitorialità e famiglie

Una nuova legge per favorire, innanzitutto, la conciliazione della vita familiare con quella lavorativa

di Giacomo Zito

ROMA - Approvato dal Consiglio dei ministri il Family Act, «per sostenere la genitorialità, contrastare la denatalità, favorire la crescita dei bambini e giovani e la conciliazione della vita familiare con il lavoro, soprattutto femminile», fa sapere il premier Giuseppe Conte. l’obiettivo della nuova legge consiste nel cercare di supportare la funzione sociale ed educativa delle famiglie, puntare a contrastare la denatalità fornendo gli strumenti ai genitori per favorire la conciliazione della vita familiare con il lavoro, specialmente quello femminile.

LA LEGGE - Il Ddl approvato è composto da 8 articoli in cui vengono affrontati, nel dettaglio, cinque punti centrali. Viene posto un assegno familiare universale per ogni figlio dal settimo mese di gravidanza fino al diciottesimo anno d’età (eccezion fatta per un figlio disabile per il quale l’assegno non avrà limiti d’età). Per i figli successivi al primo l’assegno viene maggiorato del 20%. Stabilito un periodo minimo di almeno due mesi per il congedo parentale (non cedibile) e un periodo di congedo obbligatorio di almeno 10 giorni per il padre lavoratore nei primi mesi di nascita del figlio. 

LAVORO FEMMINILE - Uno tra i punti più importanti del nuovo Ddl riguarda gli incentivi al lavoro femminile. Viene introdotta un'indennità integrativa del 30% della retribuzione per le madri lavoratrici (erogata dall'Inps) per il periodo di rientro dopo il congedo. Promosse, inoltre, forme di incentivi per i datori di lavoro che formulano modalità di lavoro flessibile. Aumentano, inoltre, i fondi di garanzia per le piccole e medie imprese, soprattutto per le start up femminili nel corso dei primi due anni.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati